Scelta del tender

Richieste di consigli su che unità da diporto acquistare, sui costi presunti di gestione e manutenzione, confronti vari tra barche e
quant'altro possa essere utile nella scelta.
Fletcher
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 3391
Iscritto il: 20/04/2011, 0:03

Scelta del tender

Messaggio da Fletcher » 14/03/2022, 18:41

Sto valutando l'acquisto di un tender per la mia barca, semicabinato di 8,30 m. con una plancetta di poppa lunga m. 1.20 e larga m. 2,60 e sono indeciso nella scelta.
Tendenzialmente preferirei prenderlo il più grande possibile, non per avere più spazio, ma qualche garanzia in più di non arrivare bagnato la sera a terra, quando l'estate ormeggio alla fonda, credo che l'elemento più importante sia il diametro dei tubolari che da 40 cm. dovrebbero garantire abbastanza.
Ho visto un Airmar 240 che mi sembra valido, arrotolabile, quindi facile da conservare in un gavone o anche a prua sulla tuga, di gommoni ne capisco zero o quasi, vedo che sono quasi tutti in pvc, mentre sembra che in neoprene siano molto più longevi e riparabili, che consigli mi potete dare?

Avatar utente
lele 71
ForumNautico.it
Messaggi: 110
Iscritto il: 05/09/2016, 18:10

Re: Scelta del tender

Messaggio da lele 71 » 14/03/2022, 19:32

Ti consiglio di prenderlo col paiolato gonfiabile, da più stabilità e sostiene di più quando si stracarica . Inoltre è pure più leggero. Lo scorso anno,l ho preso da orangemarine e devo dire che ne sono rimasto molto soddisfatto. Anche se è solo 2 metri, ci siamo andati anche in tre adulti e un bambino, ben oltre la sua portata, e non ha fatto una piega. Di solito lo usiamo in 2 adulti e un bambino e arriviano asciutti e sicuri. Per quanto può essere sicuro un gommoncino di 2metri :ride

Avatar utente
Doppiogolf
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1786
Iscritto il: 23/08/2015, 16:56

Re: Scelta del tender

Messaggio da Doppiogolf » 14/03/2022, 19:52

Proprio per non bagnarmi ed avere una stabilità che garantisca la sicurezza per scendere e salire anche alle persone meno esperte ho adottato uno Zodiac Cadet Areo, pagliolo pneumatico. Sei anni ed è ancora come nuovo data la robustezza sia della struttura che degli accessori. Nel mio 2.80 si riesce a stare seduti bene sulla panchina ed a remare con slancio, senza goffe manovre ed i remi tengono.
Per me era importante perché io spengo veramente il motore a 100 o più metri dalla riva, anche se sembra che non ci sia nessuno e remo.
Con un buon tender ti viene voglia di usarlo non solo per scendere in porto alla sera tutto vestito ma anche per girovagare alla scoperte delle varie insenature.
Nel tuo caso guarderei il Cadet 230 Aero pagliolo gonfiabile con il tubolare così detto "a banana", che conferisce un prua più alta ed ha sempre la panchina.
Sono realizzati in tessuto Strongan Germany Duotex ed hanno sia il pagliolo che la chiglia gonfiabile ad alta pressione.
La chiglia è un brevetto Zodiac e serve per evitare che l'onda entri dalla prua.
Se lo smonti e monti qualche volta in stagione ti conviene dotarti di un gonfiatore elettrico a pressione regolabile per i due tipi di camere da gonfiare. Se vai su YuoTube ci sono i filmati dove si vede la manovre per montarlo e gonfiarlo.
Poiché "costicchia" l'alternativa classica è acquistare un tender che con il prezzo dello Zodiac ne puoi cambiare uno ogni due o tre anni e senza andare troppo per il sottile, basta che abbia le misure massime possibili per la plancetta ... :ride
Gabriele

Fletcher
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 3391
Iscritto il: 20/04/2011, 0:03

Re: Scelta del tender

Messaggio da Fletcher » 14/03/2022, 21:18

L'idea è di gonfiarlo e sgonfiarlo abbastanza spesso, lo terrei sulla tuga per la gita giornaliera e i giri sottocosta, ma lo sgonfierei per stiparlo da qualche parte per i lunghi tragitti, almeno questa è l'idea, poi nell'utilizzo mi regolo come mi conviene, sicuramente un gonfiatore mi serve o almeno qualcunio di buona volontà. :gree
Tempo fa avevo pensato di prenderne uno di 3 m. che poteva sopportare peso e potenza del motore ausiliario di 15 c.v., ma guardando in giro mi sono reso conto che sarebbe veramente troppo grande ed impegnativo da smontare e sgonfiare ogni volta.
Ovviamente lo userei anche per andarmene in giro per le calette e, visti i costi della benzina, chi sa che non diventerebbe il mezzo nautico principale. :gree
Fino ad ora non ne ho avuto mai bisogno, ma l'estate passata ho dovuto ancorare alla fonda, anche se solo a 20 m. dalla spiaggia, ma fatta la doccia è stato un problema ogni volta trovare un passaggio a terra, cmq sarebbe un'esperimento, per questo mi chiedevo, ma in pvc valgono veramente tanto poco, i tender sono quasi tutti di questo materiale.

my only
ForumNautico.it
Messaggi: 290
Iscritto il: 14/02/2017, 22:18

Re: Scelta del tender

Messaggio da my only » 14/03/2022, 22:26

Io acquistato un arimar nel 2017 da 210 con chiglia pneumatica per i materiali non lo consiglierei a nessuno è veramente pessimo
Dopo la seconda stagione praticamente si scioglie per quanto lo curi con pulizia e prodotti costosi
Arima mi rispose di tenerlo lontano dall acqua salata , !!!!!?????

Avatar utente
lele 71
ForumNautico.it
Messaggi: 110
Iscritto il: 05/09/2016, 18:10

Re: Scelta del tender

Messaggio da lele 71 » 15/03/2022, 8:19

Fletcher ha scritto:
14/03/2022, 21:18
L'idea è di gonfiarlo e sgonfiarlo abbastanza spesso, lo terrei sulla tuga per la gita giornaliera e i giri sottocosta, ma lo sgonfierei per stiparlo da qualche parte per i lunghi tragitti, almeno questa è l'idea, poi nell'utilizzo mi regolo come mi conviene, sicuramente un gonfiatore mi serve o almeno qualcunio di buona volontà. :gree
Tempo fa avevo pensato di prenderne uno di 3 m. che poteva sopportare peso e potenza del motore ausiliario di 15 c.v., ma guardando in giro mi sono reso conto che sarebbe veramente troppo grande ed impegnativo da smontare e sgonfiare ogni volta.
Ovviamente lo userei anche per andarmene in giro per le calette e, visti i costi della benzina, chi sa che non diventerebbe il mezzo nautico principale. :gree
Fino ad ora non ne ho avuto mai bisogno, ma l'estate passata ho dovuto ancorare alla fonda, anche se solo a 20 m. dalla spiaggia, ma fatta la doccia è stato un problema ogni volta trovare un passaggio a terra, cmq sarebbe un'esperimento, per questo mi chiedevo, ma in pvc valgono veramente tanto poco, i tender sono quasi tutti di questo materiale.
Anche io ho le stesse tue esigenze, per non stare a cercare passaggi a terra, me lo sono comprato e ti devo dire che mi ci sono divertito molto questa estate... io non ho nenache la plancetta di poppa avendo i fuoribordo, e ho scelto quello da 2 mt proprio per la leggerezza e manegevolezza. L ho abbinato ad un honda 2,3 cv che è il motore piu leggero e raffreddato ad aria, quindi senza girante e senza preoccupazioni di farlo girare con acqua dolce ecc... il tender lo uso solo in vacanza, o se devo farmi qualche weeend lungo, lo gonfio (con la pompa in dotazione non piu di 7-8min.) e lo tengo in acqua, se mi devo spostare per poco lo lascio attaccato in disclocamento, se devo planare, stacco il motore ed il tender lo metto nel pozzetto gonfio e ci sta al mm.il tutto è abbastanza comodo visto i pesi limitati, ma gia con un 240 e magari un 4-6cv non lo potrei fare. Pensaci prima di scegliere la misura ;)
PS anche con 2mt mi ci sono divertito girando tutte le calette e ho consumato 3lt di benzina per 15gg di intenso utilizzo :ride

andi
ForumNautico.it
Messaggi: 723
Iscritto il: 23/08/2008, 12:22

Re: Scelta del tender

Messaggio da andi » 15/03/2022, 9:56

Massimov ha scritto:
14/03/2022, 22:26
Io acquistato un arimar nel 2017 da 210 con chiglia pneumatica per i materiali non lo consiglierei a nessuno è veramente pessimo
Dopo la seconda stagione praticamente si scioglie per quanto lo curi con pulizia e prodotti costosi
Arima mi rispose di tenerlo lontano dall acqua salata , !!!!!?????
Si gli Arimar non errano granchè come qualità, però che abbia durato 2 anni mei sembra strano, il mio vecchio ha cominciato a scollarsi dopo 8-9 anni . Adesso è diventata Med e mi sembrano migliori
Andrea

Fletcher
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 3391
Iscritto il: 20/04/2011, 0:03

Re: Scelta del tender

Messaggio da Fletcher » 15/03/2022, 10:09

Ho già il motore, un Mercury da 3,6 c.v. 2t del 1980, praticamente nuovo. :gree
Me lo ha regalato un'amico che lo aveva comprato come motore ausiliario di una barca di 5 m., acceso una volta per provarlo e poi rimessato e rimasto fermo in uno stipo per tutto il tempo.
Ho avuto un po di problemi perchè, sempre per provarlo, ho fatto la miscela troppo grassa e si è bagnata la candela, mai svitata in tanti anni non si svitava, lo ho portato da un'elettrauto e dopo vari tentativi ha preso una leva gigantesca e mi ha detto...... ho si smonta la testata o provo con questa, ma si corre il rischio di romperla, che faccio? Gli ho dato il via e ...... è andata bene, ma che mazzate per svitarla, cmq. adesso va benissimo.
Leggerissimo, si sposta con una sola mano, lo abbiamo provato con un tender di 3 m. ed è andato benissimo per un tragitto di 3 miglia con due persone a bordo, per quello che ci devi fare con il tender è perfetto.
Cmq. penso di tenerlo girasto sottosopra a prua sulla tuga.
Crerdo che l'importante sia il diametro dei tubolari più che la lunghezza, forse ne ho trovato uno di 2m. con i tubolari da 40 cm., vediamo. :gree

Fletcher
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 3391
Iscritto il: 20/04/2011, 0:03

Re: Scelta del tender

Messaggio da Fletcher » 15/03/2022, 10:11

Massimov ha scritto:
14/03/2022, 22:26
Io acquistato un arimar nel 2017 da 210 con chiglia pneumatica per i materiali non lo consiglierei a nessuno è veramente pessimo
Dopo la seconda stagione praticamente si scioglie per quanto lo curi con pulizia e prodotti costosi
Arima mi rispose di tenerlo lontano dall acqua salata , !!!!!?????
In effetti leggendo le caratteristiche di un modello in pvc è scritto, va bene in acqua salata. :gree

Avatar utente
gigi167
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 865
Iscritto il: 20/06/2015, 0:22

Re: Scelta del tender

Messaggio da gigi167 » 16/03/2022, 1:55

Considerando la larghezza della barca non supererei i 2mt….io ho un eurovinil con paiolo pneumatico e per l uso che ne faccio mi trovo soddisfatto. Prima ne avevo uno in chiglia rigida che pesava almeno il doppio…e su quelle misure non conviene a mio avviso. Con un 3 metri e quindi un altra poppa dove poterlo poggiare avrebbe invece piu senso la chiglia rigida

Fletcher
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 3391
Iscritto il: 20/04/2011, 0:03

Re: Scelta del tender

Messaggio da Fletcher » 16/03/2022, 10:37

Sembra che gli Honda vadano molto bene, il mod. di 2m. ha i tubolari da 40 cm., sarebbe perfetto, solo non ha la chiglia gonfiabile, ma sembra che tutti i tender in questa misura sono in pvc, forse scegliendo un marchio di livello, sono più rifiniti e più longevi?
Dai made in cina a Honda o Airmar il prezzo passa da 350 a 600 euro circa per un nuovo.
Ho presdo in considerazione qualche usato ma ne chiedono 250-300 euro, a questo punto preferisco un nuovo con due anni di garanzia.

Avatar utente
Lorelay
Moderatore
Messaggi: 17418
Iscritto il: 27/04/2005, 22:46

Re: Scelta del tender

Messaggio da Lorelay » 16/03/2022, 10:47

Non posso che approvare il tuo ragionamento :smt023 :039 :039

Avatar utente
lele 71
ForumNautico.it
Messaggi: 110
Iscritto il: 05/09/2016, 18:10

Re: Scelta del tender

Messaggio da lele 71 » 16/03/2022, 11:02

Parti dal presupposto che sono tutti made in china e in PVC, anche Honda che tra l altro è proprio il piu pesante, il piu costoso e dalle recensioni anche il piu robusto.
Valuta anche orangemarine, quello col paiolato ad alta pressione l ho pagato meno di 500 euro spedito e sembra ben fatto, poi è un azienda seria che in caso di problemi ti fa stare tranquillo.
Io anche volevo un arimar, ma lo scorso anno non l ho trovato da nessuna parte e ho ripiegato su orange. Poi in vacanza l ho visto da vicino e sinceramente non mi ha dato un impressione di grande qualita rispetto al mio, anzi...

Fletcher
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 3391
Iscritto il: 20/04/2011, 0:03

Re: Scelta del tender

Messaggio da Fletcher » 16/03/2022, 13:10

Ho dato uno sguardo agli Orange, i tubolari sono da 36 cm. di diametro, ma il tessuto è di 1100 dinari, dovrebbe essere piuttosto robusto, Ho un gav da 500 dinari da 15 anni, usato e strapazzato in ogni modo, sembra ancora nuovo, insomma, dovrebbe andare benone.
Il vantaggio di Honda, che costa decisamente di più, intorno ai 600 euro, è che ho il concessionario sotto casa, se qualcosa non va, posso tirarglielo in testa immediatamente, mentre con gli acquiasti su internet per la garanzia, ogni volta potrebbe essere un problema.
Continuo nella ricerca e valuto, grazie per la dritta.

Fletcher
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 3391
Iscritto il: 20/04/2011, 0:03

Re: Scelta del tender

Messaggio da Fletcher » 18/03/2022, 21:14

Nella scelta si pone il problema, chiglia gonfiabile o paiolato listellato?
Quelli a chiglia gonfiabile pesano meno, si gestiscono meglio e navigano meglio, ma se per un motivo qualunque si sgonfia la chiglia non vai più da nessuna parte e sento dire che essendo ad alta pressione è anche più delicata, con l'andare del tempo potrebbe avere dei problemi ed il tender navigherebbe malissimo.
Che ne pensate?

Avatar utente
andrea_intesa
ForumNautico.it
Messaggi: 142
Iscritto il: 27/10/2015, 14:39

Re: Scelta del tender

Messaggio da andrea_intesa » 18/03/2022, 21:23

Se si sgonfia la chiglia per una foratura il gommone è inutilizzabile e si deve riparare esattamente come si riparerebbe un buco su un tubolare, ma come navigabilità non c’è paragone, chiglia gonfiabile tutta la vita…

my only
ForumNautico.it
Messaggi: 290
Iscritto il: 14/02/2017, 22:18

Re: Scelta del tender

Messaggio da my only » 19/03/2022, 0:06

Io quest anno ho fatto una modifica al mio tender chiglia gonfiabile
Ho notato che a alte velocità a un certo punto il fondo si gonfia un po , quindi per renderlo più rigido ho tagliato sagomato e inserito due pannelli in polistirolo per cappotti tra il fondo e il materassino gonfiabile ,quindi la carena cioè il fondo è più rigido ,vi saprò dire quest'estate quando lo collaudero spero di aver guadagnato un paio di nodi

Fletcher
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 3391
Iscritto il: 20/04/2011, 0:03

Re: Scelta del tender

Messaggio da Fletcher » 24/03/2022, 21:50

Ho optato per l'acquisto di un Orangemarine, spero di non aver fatto una cappella, ho preso il modello de luxe acquamarina da 2,50 m.
https://www.orange-marine.it/tender-pagliolato-gonfiabile/32597-annexe-gonflable-plancher-haute-pression-25-m-aquamarina.html#/3688-modello-
Ho chiesto informazioni telefoniche e mi hanno detto che il prezzo è più contenuto per via dell'omologazione che sarà fornita tra qualche mese, quindi non può essere riportata la sigla di una barca immatricolata, va bene, io ho un natante non è un problema.
Però ho scoperto dopo che non è una ditta italiana, malgrado il numero telefonico abbia il prefisso di Torino, ma è una società francese, quindi ho acquistato in francia, questo significa che ho solo un anno di garanzia, almeno cosi dicono, anche se in tutta la comunità dovrebbe durare 2 anni.
Ho fatto il bonifico per il pagamento lunedi, ma mi hanno detto che hanno problemi per la consegna e dovrebbe arrivarmi solo alla fine della prossima settimana, speriamo di non aver preso un bidone. :cry:

Avatar utente
ciungetto
Moderatore
Messaggi: 18558
Iscritto il: 08/11/2009, 9:15

Re: Scelta del tender

Messaggio da ciungetto » 24/03/2022, 23:20

la garanzia non è un problema: o si rompe subito perchè difettoso oppure puoi stare tranquillo anche se non avesse di garanzia :aur :aur :aur :aur

quanto all'omologazione in due persone vai a 3 miglia mentre sotto ai 300 mt puoi andare anche in quindici al pari del materassino :102 :102 :102

Avatar utente
lele 71
ForumNautico.it
Messaggi: 110
Iscritto il: 05/09/2016, 18:10

Re: Scelta del tender

Messaggio da lele 71 » 25/03/2022, 9:56

Ciao, la ditta è francese e molto seria, di sicuro non ti frodano, se è quella la tua paura :gree
Per il tender, certo hai preso il più economico della lista, io ho preso questo
https://www.orange-marine.it/gommoni-tender-gonfiabili/24971-tender-gommone-comfort-200-air.html#/751-colore-navy/3688-modello-
E se lo confronti con la tua serie, il 250 costa 135 euro in più.
Comunque come diceva giustamente ciungetto, se ci sono problemi di incollaggio o altro, li dovresti riscontrare durante la prima stagione...

Fletcher
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 3391
Iscritto il: 20/04/2011, 0:03

Re: Scelta del tender

Messaggio da Fletcher » 25/03/2022, 11:07

Ho fatto una lunga chiacchierata per telefono con il rappresentante, lalunghezza ideale per la mia barca sarebbe di 2,20-2,30 m. considerando che la qualità essenziale o determinante che mi interessa è quella di portarmi asciutto a terra quando ancoro alla fonda, la sera dopo aver fatto la doccia in barca ed abbigliato per andarmene in giro, considerando che è sempre un tender, poi tutto il resto è relativo, altrimenti forse andava meglio decisamente più piccolo.
Lui mi consigliava appunto l'essenzial o il modello base da 2,30 m. se non sbaglio, poi chiedendo un po tutto, l'appetito vien mangiando ed avere un mezzo più valido non dispiace, ovviamente ho chiesto anche ogni dettaglio sulla qualità, mi ha spiegato che è la stessa su tutta la linea ed il prezzo più basso è legato al fatto che non hanno alcune certificazioni, forse l'omologazione, quindi non può essere associato ad una barca iscritta, perchè è un nuovo prodotto per la ditta, ma molto valido, anzi forse un po più rifinito, quello che aumenta esponenzialmente il prezzo è la termosaldatura ed il neoprene.
Poi chiedendo in giro sembra che si in neoprenne è sicuramente più valido, ma sono 20 anni che li fanno in pvc e se sono fatti bene sono riparabili ugualmente e non danno problemi.
In soldoni lo ho pagato meno ma la qualità ma non per una qualità scadente, poi hop visto che il marchio aquamarina va per la maggiore per la produzione di sup, le tavole con la pagaia, che vanno tutte bene dalle recensioni, ovviamente tutto questo in teoria, speriamo che il tempo ci dia conferma. :gree
Ho preso un po di misure, potrebbe stare regolarmente gonfio a prua sulla tuga, quindi ipotizzo di tenerlo a prua per i piccoli spostamenti e ripiegato nel borsone in quelli più lunghi, poi vedrò in pratica.
Adesso i punti interrogativi sono se arriva e quanto? La qualità costruttiva e se poi ci sta sulla barca. cmq. avrei anche 15 giorni per esercitare il diritto di recesso, quindi farei in tempo a cambiarlo con uno più piccolo, perdendo le spese di spedizione, 18 euro, se non sbaglia, stiamo a vedere e speriamo che vada bene. :gree

Lu_Blue
ForumNautico.it
Messaggi: 334
Iscritto il: 11/11/2018, 18:54

Re: Scelta del tender

Messaggio da Lu_Blue » 25/03/2022, 11:58

Mannaggia a Voi... mi state facendo voglia di prendere un tenderino :rolff

Prenderò bene le misure della plancetta, grosso modo sarà 3mt x 1,4.. un 220 o 250 ci starebbe bene.
Il dubbio poi sarebbe il motore: qualcuno conosce questo: https://www.temofrance.com/en_GB/ ?

Nel caso, prenderei un chiglia gonfiabile, dopo aver letto tutti i Vostri consigli/esperienze...

Avatar utente
Doppiogolf
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1786
Iscritto il: 23/08/2015, 16:56

Re: Scelta del tender

Messaggio da Doppiogolf » 25/03/2022, 17:06

Bello molto, i francesi sono sempre creativi tecnicamente nel tentativo di semplificare i problemi. come nel caso dei sedili scorrevoli e ripiegabili delle loro barche.
Però questo motore lo ritengo utile solo per il trasferimento, andata e ritorno dalla barca alla terra ferma quando si è alla fonda.
Spesso uso il tender per andarci in giro e visitare dei posti dove sarebbe impossibile raggiungerli con la barca senza rischiare le eliche e quant'altro. Sono i giretti più belli lungo le coste deserte della Corsica o Sardegna. Ma anche la costa ligure non è male.
Ci si ferma a fare il bagno ed a riposarsi sulle spiaggette delle piccole insenature con la barca più o meno in vista. A volte meno. Ragione per cui può succedere di trovarsi anche lontani e dover tornare velocemente magari con il vento contrario ed un po' di onda. E' bene, secondo me, disporre di un motore "normale" anche di soli 2.5 CV ed una piccola scorta di benzina così da potersi sentire più sicuri di tornare sempre anche se si è in compagnia di amici non proprio filiforme...
Gabriele

Lu_Blue
ForumNautico.it
Messaggi: 334
Iscritto il: 11/11/2018, 18:54

Re: Scelta del tender

Messaggio da Lu_Blue » 25/03/2022, 19:37

Si… in effetti lo userei più per quello che altro (la notte stiamo sempre in qualche porto). Mi informo meglio su autonomia! Sarebbe proprio comodo non doversi preoccupare di tenere a bordo altro carburante e non vivere col patema di una fuoriuscita di fluidi sul teak!!

Avatar utente
ciungetto
Moderatore
Messaggi: 18558
Iscritto il: 08/11/2009, 9:15

Re: Scelta del tender

Messaggio da ciungetto » 25/03/2022, 19:55

in oriente tutte le barche hanno la propulsione così :aur :aur :aur :aur

se ha l'autonomia ........... perchè no, non ci sono attriti superflui quindi la potenza è tutta nell'elica anche se il prezzo :smt119 :smt119 :smt119 :smt119

Avatar utente
Eraora3
ForumNautico.it
Messaggi: 464
Iscritto il: 13/11/2009, 8:36

Re: Scelta del tender

Messaggio da Eraora3 » 25/03/2022, 20:19

Anche io sto cercando un tender Max 270 e dopo aver letto qua e là, dove solo movimentare da solo, propendo per il chiglia gonfiabile con pagliolo in alluminio. Il candidato è il Package yamaha, gommone rebranded ma costruito da zodiac e motore 6hp. Qui casca l’asino….tender disponibile in 10 gg ma motore a luglio….
Intanto finché la barca è in cantiere vorrei far montare i supporti rimuovibili. C’è un modo di montarli senza tender, prendendo il piombo della passerella, considerando che è largo 150 e distanziandoli 120-130 cm o è un azzardo?
Eppure le case si progettano sulla carta…

Fletcher
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 3391
Iscritto il: 20/04/2011, 0:03

Re: Scelta del tender

Messaggio da Fletcher » 25/03/2022, 21:00

Parlando con il titolare di un cantiere che costruisce barche gli ho detto che i tender, come le barche, dovrebbero essere enormi in mare per poi rimpicciolirsi in ormeggio :gree , mi ha detto che ci ha pensato, ma non ha trovato una soluzione. :gree
La consegna è prevista per venerdi prossimo, da quello che mi hanno scritto è stato messo in partenza oggi in Francia, il corriere che consegna in Italia è Bartolini, 5 giorni lavorativi mi sembrano un po troppi, magari arriva prima, speriamo, cmq. tra qualche giorno vediamo. :sorr

Avatar utente
ciungetto
Moderatore
Messaggi: 18558
Iscritto il: 08/11/2009, 9:15

Re: Scelta del tender

Messaggio da ciungetto » 25/03/2022, 21:59

Eraora3 ha scritto:
25/03/2022, 20:19
..............................
C’è un modo di montarli senza tender, prendendo il piombo della passerella, considerando che è largo 150 e distanziandoli 120-130 cm o è un azzardo?
Eppure le case si progettano sulla carta…
fatti mandare i disegni oppure visto che è a chiglia gonfiabile fai due selle grezze (quella di poppa quasi piatta) e poi quando arriva il tender le porti a misura.

personalmente non farei le selle ma metterei sotto al tender un semplice tappetino a coste (quelli che si usano nei lavandini) mentre metterei i golfari per legarlo con le cimette

Avatar utente
Eraora3
ForumNautico.it
Messaggi: 464
Iscritto il: 13/11/2009, 8:36

Re: Scelta del tender

Messaggio da Eraora3 » 25/03/2022, 22:31

I golfari ci sono già (6).
Le selle che avevo scelto erano queste

https://www.gamaronline.com/3469-kit-selle-rimovibili-in-acciaio-inox-per-invasatura-tender-luxury-gamar.html?gclid=Cj0KCQjw0PWRBhDKARIsAPKHFGhJ_Mlt8iEMSbAquzPgZlL50H5-N0NcAsmVRNVfi5aFMaDhhBeepWMaAqDrEALw_wcB

oppure queste

https://www.swi-tec.it/it/piccoli-aiuti-a-bordo/165-supporto-smontabile-per-tender.html?search_query=Selle&results=2

Avatar utente
Doppiogolf
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1786
Iscritto il: 23/08/2015, 16:56

Re: Scelta del tender

Messaggio da Doppiogolf » 25/03/2022, 23:07

Sceglierei le seconde, meno invasive e più facili da stivare quando non servono visto che si possono togliere.
La forma definitiva la puoi dare quando arriva il tender
Occhio al peso del tutto. 48 kg di tender più 27 di motore fanno un oggetto che tante volte ti fa rinunciare di vararlo specie se sei da solo.
Se hai la plancetta rivestita in legno un eventuale tappetino potrebbe macchiarlo.
Gabriele

Rispondi