2024 La bolla continua

Il nostro salotto dove parlare e scrivere di argomenti non trattabili in altre sezioni.

Moderatore: MOD GLOBALI

Rispondi
Gavone
Utente Registrato
Messaggi: 3
Iscritto il: 27/08/2022, 2:11

2024 La bolla continua

Messaggio da Gavone » 23/01/2024, 7:15

Buongiorno
È da un paio di anni che sono alla ricerca di un 35 piedi usato (Zaffiro, C35 e simili)
Noto con dispiacere che la situazione delle valutazioni impazzite non sta volgendo al termine, anzi sta peggiorando.
Un esempio: barca acquistata nel 2018/2019 e proposta in vendita nel 2024 agli stessi soldi….
A volte, in simili situazioni chiedono delle cifre superiori al valore di acquisto….. Assurdo
Sinceramente speravo che questo fenomeno iniziasse a ridimensionarsi per questa stagione, ma a quanto pare è una vana speranza.
Quali sono le vostre impressioni?

Avatar utente
matias
ForumNautico.it
Messaggi: 2315
Iscritto il: 13/09/2005, 13:24

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da matias » 23/01/2024, 8:19

Se non calano i prezzi del nuovo, e a questo punto la vedo dura, la situazione non cambierà ...
Frenks

Avatar utente
Doppiogolf
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 2240
Iscritto il: 23/08/2015, 16:56

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da Doppiogolf » 23/01/2024, 10:03

La situazione economica italiana non è vero che stia peggiorando o sia disastrosa. Lo dimostrano una serie di indicatori che non sto ad elencare per non entrare in area politica. I listini dei beni mobili e semidurevoli stanno tutti aumentando e gli ordinativi sono ancora in crescita. Come le esportazioni. L'andamento ovviamente ha un aspetto ciclico, con le solite oscillazioni più o meno alte, ma la media mobile è sempre rivolta verso l'alto e prima di invertirsi il periodo è solitamente lungo.
Lo dimostra il fatto che a breve avremo una nuova fiammata dell'inflazione, anche se un po' più piccola della precedente, dovuta probabilmente ai redditi delle famiglie aumentati dall'aumento dell'occupazione ed i tassi di interesse di conseguenza non stanno scendendo di molto.
Per la prima volta da molti anni le retribuzioni aumentano ed il precariato si stabilizza per paura dei datori di lavoro di perdere i dipendenti visto che il deficit sulle assunzioni necessarie supera ormai le cinquecentomila unità.
La pubblica amministrazione è in forte carenza di organico e dovrà assumere anche perché all'orizzonte stanno entrando i grandi investimenti del PNRR che ad oggi ha fatto vedere solo un 7/8% di realizzazioni.
L'unico comparto in contro tendenza è quello dell'edilizia privata ma anche qui i motivi sono molto chiari....ma non quello della nautica, delle auto, delle moto ecc.
Una bolla che continua ... non è una bolla
Gabriele

Fletcher
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 3956
Iscritto il: 20/04/2011, 0:03

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da Fletcher » 23/01/2024, 11:53

Mah, per una barca acquistata nel 2019 e rimessa in vendita per lo stesso prezzo nel 2024, non è una cosa che desta tanta meraviglia, bisogna vedere che cosa ha fatto l'armatore nel mezzo, se non ha fatto nulla, non trova giustificazione, se invece ha aggiunto accessori o rifatto interamente la tapezzeria ad esempio o altro, ci potrebbe stare tranquillamente. Ma potrebbe anche essere una pia illusione dell'armatore ma se poi non cala non vende o magari la ha messa in vendita non troppo convinto.... del tipo se riprendo quella somma bena altrimenti me la tengo.
Da quello che ho visto gironzolando un po per cantieri si trovano un sacco di barche con un prezzo esagerato, ma che poi rimangono li, ma anche tante occasioni oneste ad un prezzo corretto.
Ma poi è un po la favola della nautica, per ogni cosa ci sono prezzi esagerati, specie con internet, molti sparano sperando che qualcuno abbocchi, un po i prezzi sono lievitati, ma forse ci sono anche le solite esagerazioni.

Avatar utente
Doppiogolf
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 2240
Iscritto il: 23/08/2015, 16:56

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da Doppiogolf » 23/01/2024, 15:40

Succede anche che se vuoi il nuovo ti dicano consegna ad un anno e prezzo con il listino del momento. E ci sono tanti che firmano.
Gabriele

andrea77
ForumNautico.it
Messaggi: 128
Iscritto il: 12/09/2009, 22:56

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da andrea77 » 23/01/2024, 17:24

Succede anche nelle auto, nel 2019 una Fiat Panda si acquistava nuova a 9900 euro, oggi la stessa macchina dopo 5 anni vale ancora gli stessi soldi!

E' il mercato che in questo momento storico è anomalo, e oggi chi vende si riempie le tasche.

Ma per chi vuole comprare sono dolori. :facepalm

jwalker
ForumNautico.it
Messaggi: 277
Iscritto il: 15/10/2019, 21:27

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da jwalker » 23/01/2024, 22:46

Sono appena tornato dal salone nautico di Dusseldorf. I lunghi tempi di attesa mi sembrano molto ridimensionati, per barche di 10-12 metri di Jeanneau, Beneteau, Bavaria ed altri c’è parecchio in pronta consegna (estate 2024) e se ci si dimostra interessati si parla anche di sconti a due cifre.
Purtroppo i listini sono aumentati molto, un Jeanneau 1295 trimotore accessoriato (bella barca) viene 650k, un Bavaria SR36ht 430k, il che effettivamente spiega le alte quotazioni dell’usato.
Per il futuro a breve dipende molto se cantieri e concessionari smaltiranno il magazzino mentre l’analisi di @Doppiogolf (retribuzioni che aumentano, precariato che si stabilizza, pubblica amministrazione che dovrà assumere) mi sembra molto parziale ma come giustamente dice qui parliamo di barche e non di politica👍

Avatar utente
kosline
ForumNautico.it
Messaggi: 441
Iscritto il: 17/10/2015, 1:38

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da kosline » 24/01/2024, 12:30

jwalker confermo quello che dici, due cantieri importanti italiani per barche da 38 piedi mi hanno dato disponibilità con chiusura contratto a febbraio per consegna a giugno, ritornata anche la scontistica (uno mi ha fatto il 10% l'altro il 15%), questo sul nuovo ma sto vedendo scendere qualcosina anche sull usato (oltre al ritorno del "trattabile" ) ma l'aumento dei listini sul nuovo non agevola come sappiamo su questo parametro, ma nell usato secondo me qualcuno ancora spera in affari oggi poco fattibili, tempo al tempo e si adegueranno anche loro. Indietro purtroppo non credo che torneremo ma almeno secondo me ci stiamo stabilizzando. ;)

Avatar utente
Vale72
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1075
Iscritto il: 21/08/2015, 21:33

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da Vale72 » 24/01/2024, 12:47

L'unico vantaggio è per chi compra e vende nel breve termine, come ho dovuto fare io, per esigenze familiari.
Sono andato in pareggio...
Marinaio o montanaro? Boh?

qwerty
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1341
Iscritto il: 29/05/2013, 22:28

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da qwerty » 24/01/2024, 12:55

io nn vedo tutto questo benessere anzi per me e lo dico da tempo questa stagione sraa' un bagno di sangue....possono chiedere anche 10000000000 di e x un 6 mt ma da vedere chi lo comprera' per me se si puo' ancora attendere ne vedremo delle belle ...certo i prezzi non potranno crollare ma ci saranno gli sconti i pronta consegna e gli usati in giuste quantita' e questo in tutti i settori

parlando poi di barche il fatto che aumenti la stabilizzazione ok ma la barca ormai + che mai e' veramente un lusso....500k nn eonso sia il classico dipendente

Gavone
Utente Registrato
Messaggi: 3
Iscritto il: 27/08/2022, 2:11

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da Gavone » 28/01/2024, 19:35

La situazione anomala è che l’usato recente si è deprezzato pochissimo rispetto agli attuali prezzi del nuovo.
Tanto da renderlo poco appetibile.
Eppure le condizioni che avevano comportato un esplosione del mercato durante la pandemia ormai sono venute meno.

Avatar utente
Nettuno
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1738
Iscritto il: 28/02/2010, 7:48

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da Nettuno » 28/01/2024, 19:58

Devi cambiare il titolo la bolla non esiste piu e forse non ritornera.
Se sei un compratore vero. Per il resto chi sono le foto che puoi ammirare.

L'usato scontato era esistito per due cose, il leasing a cani e porchi dell primo decennio dell 2000-10 e a Monti.
Il suo efetto era 5 anni dove le persone hanno regalato barche, specialmente per il tanto amato fisco.

Oggi per darti un leasing devi avere un bell fatturato, e Monti non che piu, e la barca e meno evasore specialmente se a piu di 10 anni.

Ho appena fatto una richiesta a un cliente per fare un leasing di 500k deve dichiarare 200k se no, non passa neanche la prima analisi.

Di fatto resta anche che di nuovo in Italia si vende meno di quell decennio, siamo a 10/20% di quello che si e venduto in quell decennio di bolla leasing.

Avatar utente
RenatoeDuquesa
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 4046
Iscritto il: 24/07/2013, 22:55

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da RenatoeDuquesa » 28/01/2024, 22:08

Anche io penso non si tratti di una bolla ma di un ritorno alla normalità.
Fine anni 90 e fino al 2008 i leasing li davano a tutti ma proprio a tutti.
So per certo di un persona che dichiarava 13.000 euro lordi a cui in 5 giorni fu concesso un leasing nautico di 4.300 euro più IVA mensili semplicemente con la firma del suocero pensoniato (che percepiva una pensione inferiore alla rata.).

Sappiamo tutti come è andata a finire e cosa è successo nel 2012.
Mercato del nuovo azzerato e mercato dell’usato invaso da ritiri leasing.

Praticamente dal 2011 al 2015 il nuovo non si è prodotto.

Ora che siamo tornati ad un livello di domanda normale la situazione è che per il nuovo devi avere disponibilità liquida, reddito e requisiti e aspettare la consegna.
Nell’usato le barche più nuove sono del 2010-2011 e i pochi esemplari buoni sono stati refittati e ammodernati.
Oggi chi vende un buon 2008 sa che non troverà nulla nell’usato e ha solo due alternative Nuovo o Refit.
Quindi deve realizzare il più possibile.

Talmente è alta la domanda che sono tornati a vita relitti abbandonati nei cantieri e sempre più spesso anche qui sul forum leggiamo di trattative su barche di 40 anni.

Quindi dimentichiamo per sempre le quotazioni di mercato del periodo Monti-Covid (2012-2020).

L’anomalia non sono i prezzi di oggi. Lo sono state le quotazioni di quel periodo.

A breve si raggiungerà l’equilibrio tra domanda e offerta e ci potrebbe essere un leggero aggiustamento delle quotazioni.
Ma nulla più .

Anche se lo abbiamo dimenticato ricordiamo che la
Barca è un bene di lusso.
E i beni di lusso sono quelli che meno risentono delle oscillazioni dell’economia.

Poi potrebbe sempre arrivare un nuovo professore che decide che tutti gli evasori di Italia sono in barca o meglio che tutti quelli in barca sono evasori e devono quindi essere identificati ed indagati e il mercato crollerà di nuovo.

Ma credo che una decisione politica così scellerata da distruggere un intera industria nel giro di pochi mesi possa essere presa una sola volta nella storia di una nazione.

Quindi niente bolla.
Del resto è abbastanza normale che un bene duraturo come la barca che ha una vita almeno 30 anni e che è facilmente soggetta ad upgrade e aggiornamenti ed il cui mantenimento costa non poco mantenga alto il suo valore e che arrivi al 50% del suo costo da nuovo non prima dei 20 anni.

Avatar utente
lele71
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 375
Iscritto il: 30/08/2011, 8:02

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da lele71 » 29/01/2024, 7:47

il mercato nautico italiano continua a crescere a ritmi vertiginosi

però l' 88% della produzione è export, a differenza di 10 o 20 anni fa
la produzione riguarda soprattutto unità di grandi dimensioni, la nautica minore, dai 18/20 mt in giù
è più in sofferenza, segno tangibile che il ceto medio si sta sempre più assottigliando rispetto alla fascia
alta

i prezzi delle materie prime, l' inflazione e i tempi di consegna hanno fatto lievitare i prezzi del nuovo che ha comportato
una grande rivalutazione anche dell' usato. (come anche per il settore automobilistico)

sicuramente c'è una componente speculativa che tocca in particolar modo i prezzi delle materie prime, ma dubito si
possa definire bolla.
Il mare calmo non fa il bravo marinaio

Avatar utente
Nuvolino
ForumNautico.it
Messaggi: 367
Iscritto il: 07/08/2017, 23:46

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da Nuvolino » 30/01/2024, 13:03

Personalmente, da soli 6 anni nella nautica, vedo poche barche nuove e molte barche vecchie. In generale vedo tra le barche vecchie o datate che dir si voglia, poche barche ben tenute e/o refittate e molte ferme in porto.
Età degli armatori che cresce da una parte, portafogli di giovani aspiranti tali che non si gonfia abbastanza.
Chi ha vissuto il periodo giusto, ed è stato bravo, ha potuto costruire ottime rendite. Chi vive oggi l'inizio della sua carriera non beneficia delle condizioni del passato e quindi il mercato è sempre attingente alla stessa fascia di persone e dei loro eredi. Per avere una reale percezione del mercato bisogna aver preso il treno delle 6.00 qualche volta e vedere quanti bravi professionisti lo affollano ma nonostante questo non li si incontrerà forse mai in banchina. Le barche grandi sempre più grandi, le piccole, vecchie o nuove sempre più belle ma sempre meno. Ci saranno molti posti liberi se non verranno occupati dall' ormeggio all'inglese di qualche bestione :102 :prpr
In conclusione; la tendenza verso grandi dimensioni (che sono beni ancora più durevoli), fatturati del comparto in crescita si ma mancano "i nuovi arrivati". Senza clienti nuovi la crescita, se c'è, è solo temporanea

qwerty
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1341
Iscritto il: 29/05/2013, 22:28

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da qwerty » 30/01/2024, 13:48

Ma infatti dobbiamo intenderci su cosa e’ la nautica… se con una barca da 20 milioni ci si riempie la bocca ( i fatturati crescono e bla bla)e’ un discorso ma la nautica minore che poi tanto minore nn e’ visto che arrivare a 6 cifre sul nuovo si fa in un attimo e con barche di dimensioni molto al di sotto della immatricolazione per me e’ in stagflazione…. Chi ha usato nn si rende conto che può chiedere quello che vuole ma non venderà mai e sul nuovo si vedranno veri sconti … per la serie i ricchi sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri e in mezzo il nulla… il problema che tutti questi cantieri strutturati in Italia dove sono ? Chi ha veramente il potere di resistere ? Per me prossimo anno sarà un dramma

gianni1962
ForumNautico.it
Messaggi: 112
Iscritto il: 20/08/2016, 20:19

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da gianni1962 » 30/01/2024, 13:54

:clap :clap :clap
Nuvolino ha scritto:
30/01/2024, 13:03
Personalmente, da soli 6 anni nella nautica, vedo poche barche nuove e molte barche vecchie. In generale vedo tra le barche vecchie o datate che dir si voglia, poche barche ben tenute e/o refittate e molte ferme in porto.
Età degli armatori che cresce da una parte, portafogli di giovani aspiranti tali che non si gonfia abbastanza.
Chi ha vissuto il periodo giusto, ed è stato bravo, ha potuto costruire ottime rendite. Chi vive oggi l'inizio della sua carriera non beneficia delle condizioni del passato e quindi il mercato è sempre attingente alla stessa fascia di persone e dei loro eredi. Per avere una reale percezione del mercato bisogna aver preso il treno delle 6.00 qualche volta e vedere quanti bravi professionisti lo affollano ma nonostante questo non li si incontrerà forse mai in banchina. Le barche grandi sempre più grandi, le piccole, vecchie o nuove sempre più belle ma sempre meno. Ci saranno molti posti liberi se non verranno occupati dall' ormeggio all'inglese di qualche bestione :102 :prpr
In conclusione; la tendenza verso grandi dimensioni (che sono beni ancora più durevoli), fatturati del comparto in crescita si ma mancano "i nuovi arrivati". Senza clienti nuovi la crescita, se c'è, è solo temporanea

Avatar utente
matias
ForumNautico.it
Messaggi: 2315
Iscritto il: 13/09/2005, 13:24

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da matias » 30/01/2024, 16:45

Bah ... daccordo fino ad un certo punto ... la verità è, che pur facendo un lavoro da ormai quasi 40 anni e che in qualche modo mi permette di mettere il naso nelle tasche di alcune categorie cosiddette produttive, questa è la prima volta che non riesco a decifrare i segnali che arrivano dalla strada dal dopo pandemia ...
dalla paura siamo passati ad una sorta di sbornia collettiva dove ognuno a tutti i livelli si è sentito autorizzato a chiedere e pretendere compensi sempre + alti dal momento che ogni richiesta o pretesa è stata sempre assecondata ... probabilmente perchè oggi + di ieri qualcuno ha capito si vive una sola volta? ...
Comunque, l'idea che mi sono fatta è che tolto qualche disgraziato, il covid ha arricchito e impoverito meno in quei mesi di clausura un sacco di gente ...
il comparto edilizio ha fatto il bello e il cattivo tempo come ha voluto ... tutto ciò che ruota intorno ai generi di prima necessità ad ai prodotti farmaceutici idem ... caro bollette e indisponibilità di materie prime ha autorizzato bolle speculative su tutta la filiera e di conseguenza impennate dei prezzi a tutti i livelli che sono rimasti tali ... quindi qualcuno i soldini li stà ancora facendo ...
ora la domanda che tutti ci facciamo è ... quanto durerà?
Boh ... ok tu chiedi di + ... io chiedo di + ... tutti chiediamo di + ... e gli stipendi fermi? ...
quello che vedo quaggiù da me in Salento è che non ci sono posti barca e i prezzi degli ormeggi si sono raddoppiati negli ultimi 3-4 anni ... per colpa di chi?
Qui la risposta la conosco ... la colpa è proprio di quelle categorie di nuovi "ricchi" che ha fatto i soldi facili ... qualcuno gli ha fatto credere che una barca deve necessariamente costare + di una casa ... e qualcunaltro, vedendo che il giochetto funziona, gli ha fatto credere che mantenere o usare una barca debba per forza costare + di quanto costa comprarla ...
Frenks

Avatar utente
Nuvolino
ForumNautico.it
Messaggi: 367
Iscritto il: 07/08/2017, 23:46

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da Nuvolino » 30/01/2024, 22:34

Come sempre le cause dei cambiamenti hanno una pluralità di fattori e se si deve analizzare un mercato (italiano) come quello nautico non so quanti siano davvero in grado di farlo. Quando voli guardando giù tutto sembra avere una certa "fluidità". Che siano le coste o le montagne o le zone produttive e residenziali, tutto pare avere un ordine logico. Questa è la visione di chi guarda le lancette e gli indicatori, però non basta. Dal marciapiede vedi altro; non ci sono indicatori ma buche, asfalti massacrati, sporcizia, servizi lontani dall'essere all'altezza del paese che siamo e delle tasse che paghiamo (ah si, il 5% degli italiani dichiara più di 55.000 €) Un ambiente davvero poco stimolante insomma.
In un contesto come questo oggi un giovane, seppur appassionato di nautica, pensate davvero possa entrare in questo mondo? Per farlo deve iniziare a non accettare più le condizioni che il mercato del lavoro offre. Operai o impiegati a 1200 euro mese e ingeneri a 2000 pensate possano davvero farsi una famiglia o una barca? L'eredità patrimoniale delle loro famiglie finisce con loro a questo giro e causa green deal sarà anche meno redditizia del previsto, in certi casi un debito. Succede quindi che il paese si spopola permettendo ai "vecchi" di mantenere l'abbrivio con le loro rendite di posizione. Di posizione, perché non puoi lavorare più di 24 ore al giorno, devi far lavorare il capitale che hai messo in una determinata posizione di rendita. E in un mondo finito le posizioni per definizione non possono essere infinite. Questi sono coloro che sono nati nel dopoguerra e sono ad oggi anche la maggioranza. Nel 1946 il tasso di natalità era del 23% con oltre 1mln di nati; oggi non arriva al 7% con poco più di 390k nati. Il paese segue il corpo elettorale. Le pretese di retribuzione sono spesso ingiustificate, soprattutto quelle avanzate da coloro che hanno un buon titolo di studio perché spesso non hanno fatto gavetta ed arrivano da famiglie mediamente patrimonializzate che hanno consentito loro di averlo questo titolo. Pensano la crescita costante sia logica ed hanno anche ragione ma non hanno capito come realmente siamo messi e cosa si deve fare per crescere veramente. Siamo al delirio ma si sta aprendo lo spazio per occupare le posizioni di qualcuno puntando su coloro che meritano e dando loro il giusto riconoscimento si creeranno mi auguro, meccanismi virtuosi fatti di aziende virtuose che hanno collaboratori virtuosi e clienti virtuosi. Partendo da zero anche in questo caso la barca nuova da 15 metri è difficile averla comunque ma un modo dignitoso per andar per mare con quello che il mercato offre lo si trova. La vera domanda è...ma chi te lo fa fare? :ride

Avatar utente
matias
ForumNautico.it
Messaggi: 2315
Iscritto il: 13/09/2005, 13:24

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da matias » 07/02/2024, 9:16

Stavo facendo la lista della spesa per i lavori che a breve "tenterò" di fare ... :facepalm

guardando i prezzi mi è tornato alla mente questo topic ... 2 articoli emblematici ...

Zanzariera tonda per passo uomo Bomar codice 19.724.17 ... nel 2019 pagata 35 euro ... oggi non la trovi a meno di 90 euro
Plancette di poppa 50x45 inox e legno FNI codice 3030448 ... nel 2019 pagata 105 ... oggi non la trovi a meno di 170 euro

AV International Boatguard ... da 10 anni sempre la stessa sempre pagata 70-75 euro ... anche quest'anno

probabilmente l'aumento del 60% della plancetta in qualche modo potrebbe essere giustificato per l'aumento del costo dei 2 materiali ...
ma la zanzariera perchè deve costare il triplo ...

credo che lo stesso metro sia stato utilizzato sulle quotazioni al rialzo di una barca nuova ... una parte giustificata dall'aumento della matria prima ... tutto il resto speculazione bella e buona
Frenks

Avatar utente
Doppiogolf
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 2240
Iscritto il: 23/08/2015, 16:56

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da Doppiogolf » 07/02/2024, 10:27

Il costo di un prodotto non è fatto della sola materia prima e manodopera più gli ammortamenti del il ciclo produttivo (costo orario di attraversamento dei processi di trasformazione utilizzati, materiali di consumo, energie, manutenzioni ecc. ) ma soprattutto dai volumi di vendita.
Se si riducono e la sosta a magazzino delle scorte si allunga, aumentando il parco dei lento movimentati, l'immobilizzo finanziario diventa molto pesante, assorbendo liquidità che serve per pagare le retribuzioni, le bollette, le tasse, i fornitori, gli interessi bancari ... che hanno scadenza mensile.
La nautica da diporto, soprattutto in Italia, non ha volumi significativi per cui la rotazione dei magazzini è facilmente troppo onerosa ed erode sistematicamente il margine... se non viene periodicamente adeguato.
Basta vedere chi riesce a sopravvivere e chi no in questo mercato.
Gabriele

Avatar utente
vimoni
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1652
Iscritto il: 04/06/2015, 18:10

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da vimoni » 07/02/2024, 11:41

sono d'accordo.. c'è da notare infatti che molti "rivenditori" in questo periodo stanno facendo la fame.. ma dubito che anche molti produttori di materiali nautici vivano nell'oro

Avatar utente
matias
ForumNautico.it
Messaggi: 2315
Iscritto il: 13/09/2005, 13:24

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da matias » 07/02/2024, 13:44

Sono daccordo sull'analisi ma non credo sia l'approccio corretto alla risoluzione del problema ... così è come il cane che si morde la coda ...
alcuni prodotti sono indispensabili e insostituibili, altri meno ... e via via le alternative, magari sulla carta qualitativamente inferiori, si fanno strada ...
così siamo tutti bravi ... non faccio i numeri ma recupero sui polli ...
Frenks

ipnos
ForumNautico.it
Messaggi: 44
Iscritto il: 13/07/2023, 12:20

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da ipnos » 05/03/2024, 20:29

Quello che vedo personalmente sono le vendite del nuovo di gommoni Sea-Prop o natanti open o Pilotine con fuoribordo annesso ,magari anche di grossa cilindrata. La stasi o meglio il fermo è sui natanti cabinati con entro o EFB , ma il discorso è articolato e colpisce più soggetti. Poi quando l'e-mail per il posto barca stagionale Maggio /Ottobre che passa dai 2000 euro ai 2900 in un anno , lasci stare e ti chiedi giustamente.. @ nuvolino: ma chi te lo fa fare.

Avatar utente
notorius
ForumNautico.it
Messaggi: 308
Iscritto il: 20/08/2013, 15:10

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da notorius » 06/03/2024, 21:26

Secondo me i costi delle manutenzioni sono aumentate tantissimo nel giro due-tre anni. Vuoi perché gli artigiani non si trovano, e chi c'è -giustamente - ne aptofitta, vuoi perché ricambi e imateriali sono aumentati.

I prezzi dell usato sono spesso un mistero: dalla cifra pubblicamente richiesta alla cifra reale di vendita quale sarà il ribasso? Personalmente ho visto di trlutto, spesso solo dei ribassi in trattativa veramente simbolici.

Di sicuro quando una barca rimane in vendita un anno o più il prezzo è sbagliato, a meno che non sia una barca molto particolare, per una clientela ristretta.

Credo comunque che i prezzi del nuovo elevati, i lunghi tempi si consegna, siano la causa principale del usato sopravvalutato. Anzi correttamente valutato rispetto ai tempi dei leasing facili.

Avatar utente
Nuvolino
ForumNautico.it
Messaggi: 367
Iscritto il: 07/08/2017, 23:46

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da Nuvolino » 07/03/2024, 21:22

Servirebbe la testimonianza diretta di 4 o 5 armatori che hanno venduto o comprato negli ultimi 3 o 4 anni.... Barche dai 35 ai 45 piedi di annate diverse...insomma esperienze vissute sulle quali ragionare :102

Avatar utente
vimoni
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1652
Iscritto il: 04/06/2015, 18:10

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da vimoni » 08/03/2024, 9:07

eccomi.. sono qui, acquistata nel 2020 venduta dopo 3 stagioni a ottobre. certo in altro segmento visto che sono sui 50 piedi.. per quel segmento dove mi sono riferito diciamo che vendere la mia è stato un lampo molte richieste e a parte 1 persona che mi ha fatto perdere 1 mese la ho data via velocemente ed ad un prezzo giusto nel senso che avrei potuto chiedere anche 30k in più visto le altre.. ma le altre sono ancora li ovvero qualcuna venduta ma non so con che prezzo realmente rispetto alla richiesta.
dal lato acquisto invece un dramma.. quelle che avevo visto io quando ho deciso di vendere e che, secondo me, avevano un prezzo ragionevole rispetto alle condizioni, sono andate via praticamente mentre il primo acquirente mi faceva perdere tempo. poi il nulla! nel senso che ne ho trattata 1 ma alla fine le condizioni per chiudere erano bestiali e avrei dovuto andare a dei costi molto, alti. abbandonata! sono andato giu di anno per quel che mi sembrava una barca spettacolare per come era stata refilata, ma all'atto della prova motori da sbarcare con costi altissimi.
tutte le altre che ho cominciato a valutare a fine anno che avevano dei prezzi molto alti sono ancora li che girano nei siti... magari con altri broker, magari calate di 5-10K ma ancora li. quindi il mercato c'è, nel senso che si può vendere o comprare ma a patto di avere il prezzo giusto. molti ora stanno mettendo la barca in vendita a prezzi assurdi e se va va altrimenti " me la tengo" ma creo ci sia un fermo in realtà da inizio anno, e non è detto che questi furbetti abbiano la meglio. vediamo con i primi soli quando la voglia della barca sale.

Aggiungo che chi ha voglia di vendere veramente la mette da subito con il prezzo giusto ( anche il 20% in meno della media degli annunci) e fa poco sconto sul prezzo.

ipnos
ForumNautico.it
Messaggi: 44
Iscritto il: 13/07/2023, 12:20

Re: 2024 La bolla continua

Messaggio da ipnos » 12/05/2024, 14:50

notorius ha scritto:
06/03/2024, 21:26

I prezzi dell usato sono spesso un mistero: dalla cifra pubblicamente richiesta alla cifra reale di vendita quale sarà il ribasso? Personalmente ho visto di trlutto, spesso solo dei ribassi in trattativa veramente simbolici
Di sicuro quando una barca rimane in vendita un anno o più il prezzo è sbagliato, a meno che non sia una barca molto particolare, per una clientela ristretta.
Ci sono molte barche dai 19 ai 28 piedi che sono in vendita da più di quattro anni ( mi diverto a controllare su Subito) addirittura con prezzi aumentati e di molto ( devono recuperare i soldi dei rimessaggi) e continuano a strae li. Ferme immobili e invendute. Difficile far capire il perchè non si vende...

Rispondi