Succede anche questo…

Il nostro salotto dove parlare e scrivere di argomenti non trattabili in altre sezioni.

Moderatore: MOD GLOBALI

Rispondi
Avatar utente
Mauro_59
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1657
Iscritto il: 19/12/2018, 17:57

Succede anche questo…

Messaggio da Mauro_59 » 22/10/2023, 23:26

Codice: Seleziona tutto

https://roma.repubblica.it/cronaca/2023/10/22/news/fregene_yacht_fantasma-418492603/?callback=in&code=ZWJMNJQXZJQTM2MZZI0ZZJFMLTLLM2ITYZI4NZC5NMJLZWFH&state=990ab0a83802465e961c8d4aeb9f12bc
Non sempre il benessere è sinonimo di intelligenza, raramente dell’andar per mare ma temo che qui ci sia qualcosa di peggio.

Che ne pensate?
Mauro

Zikiki
ForumNautico.it
Messaggi: 300
Iscritto il: 28/02/2019, 20:58

Re: Succede anche questo…

Messaggio da Zikiki » 23/10/2023, 7:51

Mha..... Certo è strano
Se ci fosse stata una falla in carena non avrebbero abbandonato la barca una volta spiaggiati .
Un malore del proprietario con conseguente caduta in acqua?
Oppure un furto , un trasporto illecito qualcosa del genere .

Fletcher
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 3956
Iscritto il: 20/04/2011, 0:03

Re: Succede anche questo…

Messaggio da Fletcher » 23/10/2023, 11:24

Io dico più la seconda, altrimenti non abbandoni una barca di quelle senza nemmeno preoccuparti.
Poi che avaria ha avuto, se un motore ha continuato a funzionare senza problemi per tutto il tempo, potevano tranquillamente rientrare, per me hanno trovato il sistema migliore per abbandonare la barca e togliersi da quanche situazione "incresciosa".
Dalle mie parti circola la voce che andando in vacanza in Albania o anche in Croazia può capitare che qualcuno si offra di acquistare la barca ad un prezzo molto ma molto elevato rispetto al suo valore.
Un tempo poi queste barche venivano sequestrate perchè prese piene di migranti o trovate spiaggiate da qualche parte. Non ne sentivo parlare da qualche anno.

Avatar utente
Doppiogolf
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 2240
Iscritto il: 23/08/2015, 16:56

Re: Succede anche questo…

Messaggio da Doppiogolf » 23/10/2023, 12:09

1.jpg
[/center]
LA STAMPA
Risolto il mistero dello yacht senza nessuno a bordo arenato sulla spiaggia di Fregene: era alla deriva da una settimana
Sarebbe in parte svelato il "mistero" legato allo spiaggiamento del "Carpe diem" nel pomeriggio a Fregene. Dopo una serie di accertamenti, a quanto si apprende dalla Capitaneria di porto di Roma, a causa dell'imbarcazione alla deriva o in difficoltà, i tre occupanti, di nazionalità straniera, forse croata, erano stati soccorsi la settimana scorsa a 70 miglia al largo di Anzio e presi a bordo di un traghetto e successivamente sbarcati a Genova.
La barca quindi sarebbe rimasta in questi giorni alla deriva, prima di approdare oggi a Fregene. Era stato diramato un avviso ai naviganti. Da una prima ispezione a bordo non è emerso al momento nulla di rilevante. Sulla vicenda sono stati informati la Questura di Roma ed il commissariato di polizia di Fiumicino, per eventuali margini da approfondire. Domani è prevista un'altra ispezione a bordo.
:facepalm
Forse sarebbe meglio dire che il mistero è ancora tutto da chiarire ... :gree
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Gabriele

FedeBavaria28
ForumNautico.it
Messaggi: 110
Iscritto il: 20/07/2022, 15:39

Re: Succede anche questo…

Messaggio da FedeBavaria28 » 23/10/2023, 14:06

E menomale che non è andata sugli scogli!

Avatar utente
Mauro_59
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1657
Iscritto il: 19/12/2018, 17:57

Re: Succede anche questo…

Messaggio da Mauro_59 » 23/10/2023, 17:07

Doppiogolf ha scritto:
23/10/2023, 12:09
Forse sarebbe meglio dire che il mistero è ancora tutto da chiarire ... :gree
Esatto! :smt023

È evidente che ci sia un illecito importante dietro questa faccenda.

Quale armatore di qualsiasi nazionalità esso sia abbandonerebbe il suo yacht in alto mare per una presunta mezza avaria (visto che almeno un motore era funzionante, eccome, dato che è rimasto in moto una settimana di seguito), senza nemmeno curarsi di andarlo a recuperare.

Di regola una barca la si abbandona prima che essa affondi, anche perché rimane il luogo più sicuro su cui stare, e si cerca in tutti i modi di trovare un traino nel porto più vicino.

Curioso che il comandante del traghetto non abbia denunciato l’anomalia del fatto alla capitaneria, dal momento che ha imbarcato tre persone da una imbarcazione apparentemente integra. A meno che i tre individui non abbiano abbandonato la barca con un tender e poi hanno dichiarato che stava o era affondata.

Vedremo…
Mauro

Avatar utente
Mauro_59
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1657
Iscritto il: 19/12/2018, 17:57

Re: Succede anche questo…

Messaggio da Mauro_59 » 23/10/2023, 17:24

20312F98-0CD5-42E1-8D4F-41162EB4269F.jpeg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Mauro

Avatar utente
Doppiogolf
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 2240
Iscritto il: 23/08/2015, 16:56

Re: Succede anche questo…

Messaggio da Doppiogolf » 23/10/2023, 17:32

Con la targa hanno rintracciato il proprietario ma avrebbe dimostrato che l'imbarcazione era stata venduta un anno fa.
Come sempre in questi casi l'acquisto sarà stato fatto da una società offshore nel frattempo liquidata e il comandante probabilmente è finito in fondo al mare...
I contrabbandieri di plutonio non hanno molti scrupoli di questi tempi.
Ok, ho visto tutti i film di 007 ... :ride
Ma qualcosa di vero c'è.
Gabriele

Zikiki
ForumNautico.it
Messaggi: 300
Iscritto il: 28/02/2019, 20:58

Re: Succede anche questo…

Messaggio da Zikiki » 23/10/2023, 17:47

Domanda...:

Ma è normale secondo voi che questa barca sia potuta arrivare a riva senza essere messa in sicurezza dalle autorità?come funziona in questi casi?
Voglio dire ,un conto che essa vaga in alto mare magari monitorata (non so come), ma dal momento che si avvicina in zone dove potrebbero esserci persone non mi sembra una cosa tanto normale .

Avatar utente
Doppiogolf
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 2240
Iscritto il: 23/08/2015, 16:56

Re: Succede anche questo…

Messaggio da Doppiogolf » 23/10/2023, 19:52

Mettervi mano per evitare che per esempio, in caso di brutto tempo possa danneggiarsi sarà forse possibile dopo che un giudice non solo trovi i fondi ma dichiari che il corpo del reato non nasconda più niente ai fini dell'indagine.
Nel frattempo sarei sicuro che una volante dei carabinieri stia sostando in piena vista giorno e notte.
Troppo facile salire a bordo ... e depistare le indagini, oltre a tutto il resto.
Gabriele

Avatar utente
ciungetto
Moderatore
Messaggi: 19923
Iscritto il: 08/11/2009, 9:15

Re: Succede anche questo…

Messaggio da ciungetto » 23/10/2023, 21:01

a me sembra tutto normale :102 :102 :102

acque internazionali, le persone tratte in salvo e sbarcate alla sera con verbale e segnalazione di relitto alla deriva: per le autorità la pratica è conclusa.

se il proprietario, giustamente, non ritiene di recuperare la barca è solo un problema (forse) suo :aur :aur :aur

Zikiki
ForumNautico.it
Messaggi: 300
Iscritto il: 28/02/2019, 20:58

Re: Succede anche questo…

Messaggio da Zikiki » 23/10/2023, 21:33

Quindi è normale che una barca di15 MT(forse) vada alla deriva chissà dove rischiando di fare danni a cose e perché no magari anche a persone ?..... È questo che non comprendo ma forse è solo un limite mio .... Giuro non lo capisco mi piacerebbe sapere quale siano le regole in questi casi .
Forse ingenuamente credo che sarebbe più giusto metterlo sotto sequestro una volta messo in condizioni di non creare dei danni .

Fletcher
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 3956
Iscritto il: 20/04/2011, 0:03

Re: Succede anche questo…

Messaggio da Fletcher » 23/10/2023, 21:49

Per me l'unica cosa anormale è che i proprietari abbiano abbandonato una barca di quelle, almeno apparentemente, senza un motivo fondato, visto che un motore è rimasto in funzione per una settimana ed alla fine si è spiaggiata e non sembra per nulla messa male.
La cosa strana è il fatto di averla lasciata li e di non aver fatto nulla per cercare di recuperarla.
Ma.... chi sa cosa è successo nella realtà.

Avatar utente
ciungetto
Moderatore
Messaggi: 19923
Iscritto il: 08/11/2009, 9:15

Re: Succede anche questo…

Messaggio da ciungetto » 23/10/2023, 22:46

quanto costa recuperare una barca a 70 miglia dal porto più vicino e che non è quello di destinazione ?

e quanto costa alarla e sostarla in attesa di decisioni ?

e poi ?

gli obblighi di soccorso riguardano la vita umana, non le cose quindi nel momento in cui il traghetto ha preso a bordo gli umani ha adempiuto ai suoi doveri; se invece del msc avessero incontrato una nave di piccolo cabotaggio od un peschereccio probabilmente avrebbero preso a rimorchio la barca dopo aver pattuito il compenso.

molti di noi hanno una certa filosofia nell'andar per mare (conoscenza della barca, del meteo, rotte il più possibile costiere ecc ecc) e si cerca di mettere al primo posto la sicurezza ma non è così per tutti :whis :whis :whis

se una barca di quelle misure non si conosce tecnicamente o non si è fatto un adeguato "passaggio di consegne" con chi l'ha usata prima o non si è "esperti" (nel senso che non si portano spesso barche simili) un semplice inconveniente tecnico si trasforma in avaria grave e se si aggiunge il non essere abituati a lunghe permanenze in alto mare ecco che la vista di un traghetto e la possibilità di salirci sopra diventa l'unica soluzione e ci si può anche dimenticare di spegnere il motore perchè, come noto, l'ansia e la paura confonde il ragionamento.


poi ................ tutto è possibile :aur :aur :aur :aur :aur

Avatar utente
Mauro_59
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1657
Iscritto il: 19/12/2018, 17:57

Re: Succede anche questo…

Messaggio da Mauro_59 » 23/10/2023, 22:53

Sono stati lasciati a Genova, poi sono tornati in Croazia, come se nulla fosse accaduto. Intanto la loro barca viaggiava incustodita per il mar Tirreno, come un vascello fantasma. Saranno rintracciate e interrogate a breve le tre persone che si trovavano a bordo della Carpe Diem, lo yacht immatricolato in Francia che ieri pomeriggio si è spiaggiato sulle rive di Fregene, tra lo stupore dei clienti dello stabilimento Controvento. Al momento non viene contestato alcun reato nei loro confronti, ma gli investigatori della capitaneria di porto di Roma vogliono capire meglio cosa sia accaduto.

La nave, arrivata a riva con un motore acceso, era stata abbandonata lo scorso 15 ottobre in seguito a un’avaria all’impianto elettrico. Le tre persone a bordo, di nazionalità croata, erano state soccorse e salvate, a 70 miglia dalla costa di Anzio, dal traghetto Excelsior che viaggiava lungo la rotta Palermo - Genova e li ha avvistati intorno alle 11 del mattino. Ed è proprio nel porto del capoluogo ligure che i tre sono stati lasciati la sera del 15 ottobre intorno alle 20 e 45. Sia dal traghetto, che dalla stessa imbarcazione in panne, era stata segnalata la posizione dello yacht alla capitaneria di porto di Genova. Ma le ricerche in mare, in assenza di naufraghi da salvare, non sono mai partite. Nessuno insomma si è preoccupato di recuperare lo yacht, che ha viaggiato incustodito come un nave fantasma fino a Fregene.

I punti interrogativi sono tanti e dovranno essere chiariti nelle prossime ore. A partire dal black out informativo in seno alla Guardia Costiera. Anche perché la capitaneria di Porto di Roma, quando ieri è intervenuta sulla barca, ha ricostruito la vicenda mettendo insieme gli scontrini e i documenti trovati nel natante, come se fosse all’oscuro di quell’imbarcazione alla deriva segnalata giorni prima. All’interno della Carpe Diem c’erano vestiti in terra, cibo e confusione dappertutto, come se le persone che si trovavano a bordo fossero state costrette a fuggire all’improvviso per evitare un imminente naufragio. La barca, però, seppur a regime ridotto, è rimasta in funzione per altri sette giorni, tanto da arrivare in maniera autonoma a riva. Per questo gli investigatori ora vogliono capire per quale motivo i tre croati si siano completamente disinteressati allo yacht tornando in patria.
Mauro

Zikiki
ForumNautico.it
Messaggi: 300
Iscritto il: 28/02/2019, 20:58

Re: Succede anche questo…

Messaggio da Zikiki » 24/10/2023, 6:37

ciungetto ha scritto:
23/10/2023, 22:46
quanto costa recuperare una barca a 70 miglia dal porto più vicino e che non è quello di destinazione ?

e quanto costa alarla e sostarla in attesa di decisioni ?

e poi ?
Ok..... Io non mi riferivo al fatto che andava condotta da chicchessia in un porto trainata per 70 miglia.
Mi riferivo al fatto che una volta arrivata nei pressi di una spiaggia la guardia costiera o chi per loro(gente in divisa) dovevano intervenire per metterla in sicurezza.
Il discorso costi lo trovo secondario difronte un possibile pericolo di tale portata .
Comunque aspettiamo di vedere come andrà a finire .

Avatar utente
Vale72
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1075
Iscritto il: 21/08/2015, 21:33

Re: Succede anche questo…

Messaggio da Vale72 » 24/10/2023, 8:56

Mauro_59 ha scritto:
23/10/2023, 17:07
Curioso che il comandante del traghetto non abbia denunciato l’anomalia del fatto alla capitaneria.
Sicuramente avrà fatto la denuncia di evento straordinario ed avrà riportato le dichiarazioni dei "naufraghi".
La parte strana della vicenda è quella successiva, con lo yacht alla deriva e che non è colato a picco.
Marinaio o montanaro? Boh?

Fletcher
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 3956
Iscritto il: 20/04/2011, 0:03

Re: Succede anche questo…

Messaggio da Fletcher » 24/10/2023, 10:53

I costi per un recupero vanno anche considerati in rapporto al valore della barca, da quello che si vede o da un primo sopralluogo sembra che sia stata abbandonata velocemente, come se gli occupanti hanno preso lo stretto indispensabile un po alla rinfusa, prima di andare via.
Un traghetto ha prestato soccorso, una barca allo sbando a 70 miglia dalla costa può arrivare ovunque, in Italia, in Africa,in Francia, in Spagna, solo un esperto, calcolando venti e correnti e conoscendo il punto di abbandono potrebbe ipotizzare con approssimazione che percorso ha fatto, ma aveva un motore acceso, la marcia era inserita, questo renderebbe impossibile qualunque valutazione.
Guasto dell'impianto elettrico ed il traghetto li ha soccorsi, verrebbe da pensare che vi fosse un motivo valido, forse un principio di incendio che poi si è risolto, magari con gli stessi mezzi di sicurezza che aveva la barca in dotazione?
Però non hanno trovato traccia, magari i proprietari soccorsi hanno dato per scontato il successivo affondamento e non pensavano che fosse possibile un recupero.
Uno che conduce una barca del genere potrebbe non conoscerla adeguatamente, ma non può essere proprio un profano, se ci si rende conto che i motori o un motore è in avaria ma non ci sono problemi di sicurezza, non credo la abbandoni cosi facilmente, chiama dei soccorsi che per quanto costosi sono sempre convenienti, considerato il valore della barca.
Le condizioni del mare quali erano? Per quanto mettere in crisi una barca di quelle dimensioni non è semplice, potrebbe essere che con un motore in avaria e condizioni del mare proibitive per la barca, abbiano avuto paura e l'abbiano abbandonata per questo motivo.
L'altra possibilità è che la barca sia stata presa per il contrabbando, quello attuale è di sostanze stupefacenti con un traffico abbastanza frequente di sicuro dall'Albania e probabilmente anche dalla Croazia e probabilmente, visto il punto in cui si trovava e che a bordo, almeno da una prima ispezione, non hanno trovato nulla, avevano già raggiunto il loro scopo. Una volta che è passato quello che si erano prefissati, i contrabbandieri, di buttare a mare 2-300.000 euro, non se ne preoccupano neanche un pochino anche perchè una barca usata allo scopo può essere usata poche volte, darebbe immediatamente nell'occhio e sarebbe presa di mira, dalla gdf ma anche dagli avversari sul campo.
Insomma un mistero tutto da scoprire, ma di cui, salvo delle forti evidenze, non ne capiranno un cacchio. :gree

Fletcher
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 3956
Iscritto il: 20/04/2011, 0:03

Re: Succede anche questo…

Messaggio da Fletcher » 24/10/2023, 10:58

Un'altra curiosità, che pescaggio ha un 16 m.? E' arivata preticamente sul bagnasciuga spiaggiandosi e senza apparentemente riportare danni, io sarei portato a pensare che le eliche sbattendo sul fondale potevano stocere assi e supporti causando almeno un parziale affondamento, invece dalle foto sembra che stia li con un motore in funzione senza problemi, che ne pensate?

Avatar utente
ciungetto
Moderatore
Messaggi: 19923
Iscritto il: 08/11/2009, 9:15

Re: Succede anche questo…

Messaggio da ciungetto » 24/10/2023, 12:03

Fletcher ha scritto:
24/10/2023, 10:53
................................, chiama dei soccorsi che per quanto costosi sono sempre convenienti, considerato il valore della barca.
.....................
:smt017 :smt017 :smt017 :smt017 io credo che un recupero del genere si aggiri sui 50 k ed il bonifico vada fatto prima perchè a chi recupera non interessa la barca ..... :102 :102 :102 (il comandante del traghetto avrà sicuramente contattato la compagnia chiedendo istruzioni e da normali calcoli la compagnia avrà ritenuto che il ritardo del traghetto sarebbe costato molto di più del valore della barca)


quando poi hai trainato la barca in porto (che non è il tuo) ............... sei solo all'inizio delle spese :facepalm :facepalm :facepalm

Fletcher
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 3956
Iscritto il: 20/04/2011, 0:03

Re: Succede anche questo…

Messaggio da Fletcher » 24/10/2023, 12:55

ciungetto ha scritto:
24/10/2023, 12:03
Fletcher ha scritto:
24/10/2023, 10:53
................................, chiama dei soccorsi che per quanto costosi sono sempre convenienti, considerato il valore della barca.
.....................
:smt017 :smt017 :smt017 :smt017 io credo che un recupero del genere si aggiri sui 50 k ed il bonifico vada fatto prima perchè a chi recupera non interessa la barca ..... :102 :102 :102 (il comandante del traghetto avrà sicuramente contattato la compagnia chiedendo istruzioni e da normali calcoli la compagnia avrà ritenuto che il ritardo del traghetto sarebbe costato molto di più del valore della barca)


quando poi hai trainato la barca in porto (che non è il tuo) ............... sei solo all'inizio delle spese :facepalm :facepalm :facepalm
50K per salvare quella barca con tutto il suo contenuto, non è una spesa antieconomica, la cifra poi, potrebbe anche essere negoziata, ovviamente dipende dalle condizioni in cui si trova la barca, non sembra avere danni gravi. Probabilmente con l'intervento di un meccanico, anche veloce poteva essere rimessa in ordine.
La barca è bella e credo che valga parecchio di più.

Avatar utente
Doppiogolf
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 2240
Iscritto il: 23/08/2015, 16:56

Re: Succede anche questo…

Messaggio da Doppiogolf » 24/10/2023, 16:23

Non dimentichiamo che barche di quel genere hanno necessariamente l'assicurazione corpi ed il traino è coperto, proprio per evitare danni superiori od addirittura la perdita con il relativo rimborso.
Siccome i nomi dei tre occupanti sono noti, direi che il contrabbando potrebbe essere da escludere. Probabilmente avevano acquistato la barca risparmiando sulla assicurazione ... o peggio hanno fatto denuncia di perdita ed invece è tornata a casa da sola, ma è compito comunque dell'assicurazione ripagare i costi per la rimozione del relitto che anche in quelle condizioni sul bagnasciuga può diventare altamente inquinante per via degli oli, carburante, batterie ecc. nella condizione di abbandono.
Se trovano il nuovo armatore, e lo troveranno perchè il vecchio dice di averla venduta ed in Francia è più o meno come in Italia il passaggio di proprietà, all'armatore gli arriva uno spendita ingiunzione di mettere in sicurezza il relitto e di rimuoverlo entro pochi giorni in quanto occupa spazi demaniali in modo abusivo .... :ride
Gabriele

Avatar utente
Mauro_59
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1657
Iscritto il: 19/12/2018, 17:57

Re: Succede anche questo…

Messaggio da Mauro_59 » 24/10/2023, 20:04

Al di là di come siano andate le cose e dei motivi che hanno indotto l’equipaggio ad abbandonare in quel modo la barca, su cui stanno indagando gli inquirenti proprio perché la dinamica appare sospetta, resta incomprensibile il perché non si sia provveduto ad individuare il “relitto” e metterlo in sicurezza.

Mi spiego meglio.
Quale sia la ragione, non possiamo abbandonare un veicolo su un area pubblica, specie lungo una statale o in autostrada, a maggior ragione se costituisce un pericolo per la circolazione altrui.
Se non siamo presenti, la polizia ci individua, fa rimuovere il veicolo, ci multa e ci verranno addebitate le spese di rimozione e custodia. Non lascia il veicolo in posizione pericolosa!

A ragion di logica, in mare dovrebbe accadere la stessa cosa. Non si può abbandonare un imbarcazione, una volta in salvo (sempre che corra pericolo) il comandante o l’armatore si devono attivare immediatamente per recuperare la barca, in caso contrario dovrebbe provvedere la Capitaneria a farlo fare, multando pesantemente il proprietario e addebitando tutte le spese. Ovviamente la barca resta sequestrata fino ad avvenuto pagamento, esattamente come un veicolo che resta nel deposito giudiziario fino al pagamento.
Mauro

Zikiki
ForumNautico.it
Messaggi: 300
Iscritto il: 28/02/2019, 20:58

Re: Succede anche questo…

Messaggio da Zikiki » 24/10/2023, 20:07

È quello che pensavo pure io ,ma non è stato fatto.
Un motivo ci sarà ma nessuno lo sa evidentemente.

Avatar utente
Doppiogolf
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 2240
Iscritto il: 23/08/2015, 16:56

Re: Succede anche questo…

Messaggio da Doppiogolf » 24/10/2023, 22:22

Il motivo è che si trovava in acque internazionali nelle quali le capitanerie non possono operare con le leggi del proprio paese (come nel caso del codice della strada) ma solo ed eventualmente con il codice internazionale della navigazione e quindi, non essendoci più pericoli per la vita umana, non si usano i soldi dei contribuenti per andare a caccia di un relitto che non sapendo in che direzione potesse muoversi ci sarebbe voluta l'aviazione :facepalm
D'altra parte per chi naviga, è normale stare di vedetta e con scarsa visibilità usare il Radar, cosa che non hanno i mezzi stradali, per individuare dei possibili pericoli dovuti ad imbarcazioni che mediamente non fanno più di 30 nodi e non 120 km/ora in spazi di manovra molto ristretti.
Anche questo è il bello delle leggi del mare, che è immenso e se trovi sulla tua rotta una imbarcazione che non risponde alla radio, che se affiancata risulta evidente che è abbandonata, puoi decidere di rimorchiarla e chiedere poi un riscatto all'armatore.
Come si racconta dei Corsi che aspettavano di vedere una barca in rada lasciata sola per rimorchiarla dicendo che aveva spedato e chiedere un riscatto al povero armatore che nel frattempo con la sua famiglia aveva i piedi sotto al tavolo del ristorante.
Gabriele

Avatar utente
Mauro_59
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1657
Iscritto il: 19/12/2018, 17:57

Re: Succede anche questo…

Messaggio da Mauro_59 » 24/10/2023, 23:20

D’accordo, ma poi è arrivata a riva, avrà fatto il pelo alle due piattaforme carburante davanti a Fiumicino prima di spiaggiare, tanto è vero che gli increduli passanti non sapevano se chiamare la capitaneria o la polstrada!! :sorr :sorr :sorr
Mauro

Avatar utente
Nuvolino
ForumNautico.it
Messaggi: 367
Iscritto il: 07/08/2017, 23:46

Re: Succede anche questo…

Messaggio da Nuvolino » 25/10/2023, 16:44

Mah, Carpe diem trote gnam :facepalm

Ma chi trova il relitto non lo può rivendicare? Come funziona?
[...]
Il recupero di imbarcazione è inteso come il ritrovamento fortuito di un relitto in mare di cui il proprietario non è a conoscenza della posizione in cui si trova. In questo caso, secondo quanto regolamenta l’art.510 del Codice della Navigazione, per chi ritrova il natante è previsto un rimborso spese e un compenso pari al 30% del valore dell’imbarcazione nello stato in cui viene rinvenuta se il ritrovamento avviene in mare, oppure pari a un ventesimo del suo valore se si recupera il relitto su terreno demaniale (costa, spiaggia, ecc.)
[...]

https://studiolegalemenghettiroma.com/news-legali/salvataggio-o-recupero-in-mare/

Avatar utente
Mauro_59
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1657
Iscritto il: 19/12/2018, 17:57

Re: Succede anche questo…

Messaggio da Mauro_59 » 25/10/2023, 19:14

Ciao Giuliano, bisogna vedere quali azioni correlate al ritrovamento siano idonee affinché possa essere definito recupero.

Ho qualche dubbio che passare di lì e telefonare alla Capitaneria possa valere come recupero.
Come puoi immaginare, la nostra giurisprudenza si presta a mille interpretazioni, inutile cercare una risposta attendibile.

Piuttosto, quello che continua a frullarmi per la testa, è la pericolosità di lasciare una barca alla deriva nell’indifferenza generale e dei possibili danni che avrebbe potuto causare.
Mauro

Avatar utente
Nettuno
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1738
Iscritto il: 28/02/2010, 7:48

Re: Succede anche questo…

Messaggio da Nettuno » 25/10/2023, 23:50

Qua un po la storia della vicenda, in Inglese.
Secondo le notizie la barca e stata abondanta il 15 per un avaria. Pa poi si scopre che un motore accesso. Secondo me in folle o generatore.
I titoli la storia non la spiegano.

https://www.poweryachtblog.com/2023/10/ghost-motor-yacht-ends-aground-in.html

Per piu news seguite Out-News su PowerYacht. In estate sucedono due storie all giorno,
https://www.poweryachtblog.com/search/label/Out-News

Avatar utente
matias
ForumNautico.it
Messaggi: 2315
Iscritto il: 13/09/2005, 13:24

Re: Succede anche questo…

Messaggio da matias » 26/10/2023, 9:24

L'articolo parla di Lecce ... credo quindi Otranto o Leuca ... e Marina di Camerota ... si potrebbe pensare ad una "semplice" traduzione del mezzo via mare ...

quello che non capisco è come mai si parla di barca fantasma o alla deriva e tutti cadono dalle nuvole ...
domanda: quando vengono tratti in salvo dei naufraghi in mare, soprattutto come in questo caso da un traghetto di linea, non bisogna fare un rapporto alle autorità?
i naufraghi erano in mezzo al mare o, ipotesi plausibile, sono stati tratti in salvo mentre erano ancora sulla barca ...
Frenks

Rispondi