linea d'asse o eliche di superficie?

Discussioni su barche , gommoni e in genere sulla nostra passione che ci accomuna
Rispondi
blupassion
Utente Registrato
Messaggi: 14
Iscritto il: 12/09/2016, 14:58

linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da blupassion » 02/02/2022, 12:41

cari amici,
avrei bisogno del vostro illuminato consiglio su un argomento del quale ho pochissime conoscenze.
Tutto deriva dal fatto che c'è una barca di cui sono innamorato, che è il Pershing 50. Conosco per sentito dire le doti di navigazione, ma oltre questo è proprio la linea che mi piace tantissimo. Poi ci sono problemi di spazio, non si sa dove mettere una maglietta, la camere sono spartane, ecc... ma la linea è bellissima. Due cose vorrei chiedervi: la prima è che io sono abituato agli IPS 600, quindi all'ormeggio con il joystick, che è una vera e propria figata per uno non molto esperto come me. nessuna ansia, nemmeno con discreto vento al traverso in ormeggio. Il Pershing ovviamente non ha il joystick (anni 2007-2010), ma ha elica di prua e di poppa. Mi chiedevo e vi chiedo se con linea d'asse, elica di prua e poppa posso in qualche modo simulare la praticità del joystick, oppure se siamo molto lontani. Inoltre, come da argomento, il Pershing 50 viene venduto con linea d'asse o eliche di superficie. Premesso che della velocità mi interessa il giusto, dovendo scegliere a parità di costo, cosa preferireste, e perché? non ho mai pilotato una barca con eliche di superficie, e mi è stato detto che è senz'altro più "complicato", ma quanto di più? mille grazie a chi avrà la pazienza di rispondermi

Avatar utente
drfrank64
Moderatore
Messaggi: 8075
Iscritto il: 10/12/2014, 16:31

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da drfrank64 » 02/02/2022, 13:35

a mio parere gli ips sono impareggiabili come manovrabilità, però con linea asse e eliche di prua e poppa hai un discreto margine di riuscita nell'ormeggio tutto sta a prenderci la mano, per le eliche di superficie sò che sono molto costose le manutenzioni e difficoltose per manovrare :039

corir
ForumNautico.it
Messaggi: 1184
Iscritto il: 02/12/2007, 19:24

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da corir » 02/02/2022, 13:59

Brevemente:
IPS facilità di manovra e consumi ridotti in navigazione ma costi importanti di manutenzione. Da significare la tendenza dei cantieri a questo genere di trasmissione;
Eliche di superficie indicate da coloro che amano navigare sempre a velocità significative e anche loro con costi di manutenzione abbastanza alti ;
Linea d'asse sono pochi i cantieri che forniscono imbarcazioni con questo genere di armamento. Le barche così fornite hanno spese di interventi meno costosi, però causa le perdite di carico sugli assi i consumi di carburante sono maggiori e gli spazi interni sono minori per i motori generalmente collocati al centro barca.
Consiglio, acquista la barca che ti colpisce al cuore come la vedi, ogni imbarcazione a pro e contro :smt023

Avatar utente
Mayol1965
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1687
Iscritto il: 24/10/2015, 11:39

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da Mayol1965 » 02/02/2022, 14:43

Aggiungerei solo che ogni barca ha il suo compromesso.. :mhas
Marco

Avatar utente
Doppiogolf
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1786
Iscritto il: 23/08/2015, 16:56

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da Doppiogolf » 02/02/2022, 15:04

Io non andrei accanto alla trasmissione con eliche di superficie perché per avere i vantaggi di questo tipo di trasmissione occorre navigare in un range di velocità intorno ai 30 nodi.
Come dire che bisogna andare sempre di fretta chiusi dentro. In manovra poi è meglio essere aiutati con tanti parabordi. :gree
Per quanto riguarda la linea d'asse, ormai sia Volvo che ZF hanno messo sul mercato il Joystick (JMS di ZF) anche per questo tipo di trasmissione e può gestire anche l'elica di prua, se presente.
Sicuramente il miglior equilibrio dei pesi a bordo, che permette di avere la miglior navigabilità, lo offre la line d'asse a scapito degli spazi e del rumore che ti trovi a centro barca.
Per mantenere i vantaggi della semplicità di trasmissione offerti dalla line d'asse e recuperare spazio nel layout, spostando i motori a poppa come ormai hanno tutti, occorre optare per il V drive.
Quindi una scelta che cerca di prendere il meglio da tutto potrebbe essere una barca con trasmissione linea d'asse ma V-Drive (come il Pershing 37) e joystick di manovra.
.
Questo è lo schema del V-Drive.
V Drive.jpg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Gabriele

blupassion
Utente Registrato
Messaggi: 14
Iscritto il: 12/09/2016, 14:58

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da blupassion » 02/02/2022, 18:31

grazie grazie grazie!

Avatar utente
vimoni
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1237
Iscritto il: 04/06/2015, 18:10

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da vimoni » 02/02/2022, 18:43

corir ha scritto:
02/02/2022, 13:59
Brevemente:
IPS facilità di manovra e consumi ridotti in navigazione ma costi importanti di manutenzione. Da significare la tendenza dei cantieri a questo genere di trasmissione;
Eliche di superficie indicate da coloro che amano navigare sempre a velocità significative e anche loro con costi di manutenzione abbastanza alti ;
Linea d'asse sono pochi i cantieri che forniscono imbarcazioni con questo genere di armamento. Le barche così fornite hanno spese di interventi meno costosi, però causa le perdite di carico sugli assi i consumi di carburante sono maggiori e gli spazi interni sono minori per i motori generalmente collocati al centro barca.
Consiglio, acquista la barca che ti colpisce al cuore come la vedi, ogni imbarcazione a pro e contro :smt023
attenzione a dire che ha costi importanti di manutenzione perchè non è così. la manutenzione ordinaria costa 700€ annue di olio e filtri, poco più di 2 piedi, che su barche importanti le 3-500€ non fanno assolutamente differenza, visto gli alti costi di altre manutenzioni e spese.
Ultima modifica di vimoni il 02/02/2022, 18:52, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
vimoni
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1237
Iscritto il: 04/06/2015, 18:10

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da vimoni » 02/02/2022, 18:51

io ho navigato sia con IPS sia con linea asse con elica di poppa e di prua.
personalmente il linea asse lo trovo spettacolare in ormeggio, se no fosse per il joystick dell'IPS direi che è superiore, perchè la risposta della barca con linea asse è superiore degli ips, è chiaro che normalmente per manovrare ha le 2 manette e 1 pulsanti o joystick singolo per ogni elica, ma...
con i nuovi strumenti di guida da remoto, esempio io ho il Dockmate, puoi avere un telecomando con il joystick e praticamente diventa simile se non migliore ( per logica) di un IPS..
con entrambe i sistemi anche con barche importanti come il 50 puoi fare da solo, con yacht controller o dockmate puoi salpare o ormeggiare da solo anche con barche molto importanti fino ai 24 metri.
sulle eliche di superficie ti posso dire poco, perchè a parte averle provate in mare non ho mai fatto attracchi quindi non ne conosco la risposta

corir
ForumNautico.it
Messaggi: 1184
Iscritto il: 02/12/2007, 19:24

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da corir » 03/02/2022, 8:48

Condivido Vimoni, comunque riguardo ai costi per gli IPS sono faticose economicamente le manutenzioni straordinarie necessarie alle trasmissioni installate sulle barche di qualche anno. Di quelle di ultima generazione io non ho notizie dirette e/o certe. Inoltre l 'IPS è superiore proprio rispetto alla L.A. per avere solo il joystick da manovrare e quindi la possibilità di errore è ridotta. Certo la tecnologia dockmate è spettacolare. Curiosità, visto che hai il telecomando dockmate, è vero che la batteria si scarica precocemente?
:039

Fletcher
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 3391
Iscritto il: 20/04/2011, 0:03

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da Fletcher » 03/02/2022, 12:20

Con elica di prua e di poppa, mi sembra difficile sbagliare manovra, insomma cambia tra joystick che si gestisce più facilmente e fare la cosa con le manette ed i tasti delle eliche ausiliari, ma ....... comunque gestisci facilmente la barca a tuo piacimento.
Con gli ips si hanno tanti vantaggi in manovra ed in navigazione, perchè migliorano molto l'efficienza dei motori, ma ad ogni rimessaggio costano una botta, da quello che ho visto da un'amico che li ha, cmq. si dice contentissimo per il rendimento.
Le eliche di superficie di ultima generazione, vanno molto bene, non danno nessun problema in manovra e consentono di tenere la barca in planata a bassi regimi, a sentire diverse persone esperte del settore, le preferiscono alla grande.
In realtà sono dei piedi poppieri dritti, come dei coni lunghi 80 cm. circa, quindi a differenza dei piedi popperi Volvo o Mercruiser hanno un cardano in meno, sono molto più semplici e più efficienti per questo, quindi anche meno soggetti a rotture, si alzano ed abbassano con un'ampia escursione per consentire di regolare l'assetto a piacimento.
Personalmente non ho mai probato in navigazione una barca con questa propulsione, ma chi la ha provata o la ha avuta, ne parla con estremo entusiasmo e la ritiene una soluzione molto valida e non vincolata al passato solo alle alte velocità, ripeto lo ho sentito dire da persone che ritengo affidabili.

Avatar utente
lele71
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 330
Iscritto il: 30/08/2011, 8:02

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da lele71 » 04/02/2022, 15:13

ho avuto il pershing con le eliche di superfice (7 anni) e ancora oggi lo rimpiango.
Sfato alcuni falsi miti:
- non è vero che ha costi alti di manutenzione; sicuramente più alti di un linea d' asse, ma non peggio di un piede poppiero. (anzi forse qualcosa meno). Chiaro che se vai a scogli con le arneson piangi lacrime amare, una coppia di 15 per il 50 ti ballano 40k...
- non è vero che ti obbligano a viaggiare e 30 knt: soffre un po' la semiplanata tra i 12 e i 20 nodi, ma tenendoli trimmati bassi fai andare la barca alla velocità che vuoi; a me spesso è capitato di viaggiare con mare grosso a 15/18/20 nodi
- la differenza grossa sono i consumi: a parità di motore le arneson consumano un 25% meno; (trovai a St florent una gemella della mia con i linea d' asse; a 1850 giri la barca consuma 210 litri ora, solo che io in un' ora facevo 33,5 knt, lui 25...
- manovrabilità scarsa a marcia indietro, devi imparare a giocare anche col timone se vuoi farla traslare di lato, ma se hai elica di prua e di poppa diventa un giocattolo (ovviamente non come con gli ips,)

Unica cosa da fare con le arneson:
1) evitare le accelerazioni buttando giù la manetta di colpo
2) cambiare almeno ogni due anni i paraoli delle cartucce delle arneson (oggi li fanno doppi per cui si viaggia sempre tranquilli ma sempre meglio prevenire che curare)
3) tenere sempre a bordo dei tubi di alta pressione della timoneria di riserva e dell' olio (se li rompi la barca non la manovri più) (a me è successo)

Per il resto sono una goduria senza senso e il pershing in linea d' asse per me no si può vedere!
005.JPG
16.jpg
15.jpg
6.JPG
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ultima modifica di Lorelay il 04/02/2022, 16:40, modificato 1 volta in totale.
Motivazione: Reinserite foto in linea con il testo
Il mare calmo non fa il bravo marinaio

Avatar utente
vimoni
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1237
Iscritto il: 04/06/2015, 18:10

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da vimoni » 04/02/2022, 18:55

corir ha scritto:
03/02/2022, 8:48
Condivido Vimoni, comunque riguardo ai costi per gli IPS sono faticose economicamente le manutenzioni straordinarie necessarie alle trasmissioni installate sulle barche di qualche anno. Di quelle di ultima generazione io non ho notizie dirette e/o certe. Inoltre l 'IPS è superiore proprio rispetto alla L.A. per avere solo il joystick da manovrare e quindi la possibilità di errore è ridotta. Certo la tecnologia dockmate è spettacolare. Curiosità, visto che hai il telecomando dockmate, è vero che la batteria si scarica precocemente?
:039
I vecchi IPS avevano un problema di circolazione olio, che quando caldo distruggeva le frizioni, ma mai sentito di rotture di ingranaggi, questo problema è stato risolto con un richiamo volvo ed il cambio della parte pompa olio e circolazione ( costo circa 6000€ su entrambe i piedi) , chi non ha fatto questo richiamo dovrà cambiare precocemente le frizioni che in condizioni normali si cambiano dalle 900 alle 1000 ore al costo di 1200€ sui vecchi modelli per tutti e 2 i piedi.

per il dock mate non ti saprei dire, il mio appoggia su una base che è un caricatore wireless, quindi no ho mai avuto il problema. ora lo ho a casa e lo metto in carica per mantenerlo ogni 15/20 gg.. anzi ora lo attacco.. ( sempre in wireless )

Avatar utente
vimoni
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1237
Iscritto il: 04/06/2015, 18:10

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da vimoni » 04/02/2022, 18:58

Fletcher ha scritto:
03/02/2022, 12:20
....... ma ad ogni rimessaggio costano una botta,
700€ anno olio e filtri da concessionario volvo con olio e filtri originali, non mi sembra un botto.. sopratutto se pensi che sono dotati su barche di un certo tipo che costano di rimessaggio molte migliaia di €.. diciamo 4/500€ più dei piedi?

Fletcher
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 3391
Iscritto il: 20/04/2011, 0:03

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da Fletcher » 05/02/2022, 21:52

vimoni ha scritto:
04/02/2022, 18:58
Fletcher ha scritto:
03/02/2022, 12:20
....... ma ad ogni rimessaggio costano una botta,
700€ anno olio e filtri da concessionario volvo con olio e filtri originali, non mi sembra un botto.. sopratutto se pensi che sono dotati su barche di un certo tipo che costano di rimessaggio molte migliaia di €.. diciamo 4/500€ più dei piedi?
Ho sentito la persona che li ha, mi ha detto che.forse per la sostituzione di alcuni pezzi, gli sono partiti 8.000 euro, ma non so per quale motivo, se costano poco nella manutenzione, meglio ancora, viste le prerogative che hanno.

corir
ForumNautico.it
Messaggi: 1184
Iscritto il: 02/12/2007, 19:24

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da corir » 06/02/2022, 9:34

Fletcher ha scritto:
05/02/2022, 21:52
vimoni ha scritto:
04/02/2022, 18:58
Fletcher ha scritto:
03/02/2022, 12:20
....... ma ad ogni rimessaggio costano una botta,
700€ anno olio e filtri da concessionario volvo con olio e filtri originali, non mi sembra un botto.. sopratutto se pensi che sono dotati su barche di un certo tipo che costano di rimessaggio molte migliaia di €.. diciamo 4/500€ più dei piedi?


Ho sentito la persona che li ha, mi ha detto che.forse per la sostituzione di alcuni pezzi, gli sono partiti 8.000 euro, ma non so per quale motivo, se costano poco nella manutenzione, meglio ancora, viste le prerogative che hanno.
V

Si, per la manutenzione ordinaria il costo maggiore degli IPS rispetto ai piedi poppieri è irrisorio, per manutenzione straordinaria l'importo di € 4-10 k da noi è lamentale generalizzata degli armatori. Comunque c'è da significare che manutenzioni eccedenti dal comune sono rare.

Avatar utente
Aislin
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1731
Iscritto il: 28/05/2014, 16:34

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da Aislin » 07/02/2022, 1:04

lele71 ha scritto:
04/02/2022, 15:13
la differenza grossa sono i consumi: a parità di motore le arneson consumano un 25% meno; (trovai a St florent una gemella della mia con i linea d' asse; a 1850 giri la barca consuma 210 litri ora, solo che io in un' ora facevo 33,5 knt, lui 25
Di che barca e che motori stai parlando, esattamente?
Lo chiedo perché di Pershing 50 ci sono state diverse versioni, prima con i V8 e poi con gli R6.
Quindi, non è detto che due barche, sempre con motori da 800 cv, abbiano in effetti la stessa motorizzazione.

In ogni caso, la differenza di cui parli è totalmente inverosimile, e si scontra con le leggi della fisica, perché fino a circa 30 nodi, la differenza di efficienza tra eliche sommerse e di superficie è pressoché irrilevante, se non addirittura leggermente a favore delle eliche sommerse.
Se parliamo di 40, il discorso inizia a cambiare, ma di certo non a 33, e men che meno a 25.
Quindi, è del tutto impossibile che motori identici, montati sulla stessa barca e che girano allo stesso regime di giri abbiano lo stesso consumo, se le eliche di una delle due stanno spingendo a a 25 nodi e sull'altra a 33.
Infatti, il consumo dipende molto di più dal carico motore che dal regime, e sulla barca con le Arneson, a pari giri ma velocità ovviamente maggiore, il carico motore deve necessariamente essere molto più elevato. E di conseguenza il consumo.

Comunque, per rispondere alla domanda di blupassion, la scelta sul tipo di trasmissioni dipende soprattutto dalla specifica barca.
Molte carene Pershing sono progettate espressamente per spingere eliche di superficie a velocità anche superiori a 40 nodi, e giustamente quei modelli non sono nemmeno disponibili in linea d'asse.
Ma non è il caso del 50, che anzi va molto bene con la linea d'asse, mentre è sottopotenziata per le eliche di superficie, le cui prestazioni sono mediocri. Tant'è vero che mentre da nuove le prime costavano meno delle seconde, sull'usato la richiesta e i prezzi sono ribaltati.
Su una barca del genere, l'unica ragione che posso pensare per preferire le Arneson è l'effetto scenografico della scia, che magari può fare una certa impressione sulle pupe che ti porti a bordo. Cosa che può anche avere la sua importanza, beninteso! :gree
Ma sotto il profilo tecnico, su questo modello di barca non c'è partita, le Arneson sono solo un debito inutile.

Avatar utente
kosline
ForumNautico.it
Messaggi: 405
Iscritto il: 17/10/2015, 1:38

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da kosline » 07/02/2022, 12:38

Attenzione il bellissimo Pershing 50 nasce (viene concepito) per utilizzare le eliche di superficie, poi un ripiego erano le linee d'asse per ragioni di cui non staremo qui a parlare, non sottovaluterei questo aspetto, infatti quello scafo da il meglio di se con tali eliche, e non parlo solo di velocità massima.

Non concordo che se non "corri" siano penalizzanti, non concordo che le manovre siano cosi difficili specie se accoppiate tali eliche con l' elica di prua e di poppa, basta prendere un po' le misure (la mano).

Puoi cmq abbinare un Joystick di manovra sul mercato ci sono diversi dispositivi che lavorano in accoppiata con le eliche di prua e poppa.

Mio consiglio, controlla lo scafo (e motori) con persole qualificato e se stanno bene tanti auguri per una signora barca. :popcorn

Avatar utente
lele71
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 330
Iscritto il: 30/08/2011, 8:02

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da lele71 » 07/02/2022, 15:04

Aislin ha scritto:
07/02/2022, 1:04
lele71 ha scritto:
04/02/2022, 15:13
la differenza grossa sono i consumi: a parità di motore le arneson consumano un 25% meno; (trovai a St florent una gemella della mia con i linea d' asse; a 1850 giri la barca consuma 210 litri ora, solo che io in un' ora facevo 33,5 knt, lui 25
Di che barca e che motori stai parlando, esattamente?
Lo chiedo perché di Pershing 50 ci sono state diverse versioni, prima con i V8 e poi con gli R6.
Quindi, non è detto che due barche, sempre con motori da 800 cv, abbiano in effetti la stessa motorizzazione.

In ogni caso, la differenza di cui parli è totalmente inverosimile, e si scontra con le leggi della fisica, perché fino a circa 30 nodi, la differenza di efficienza tra eliche sommerse e di superficie è pressoché irrilevante, se non addirittura leggermente a favore delle eliche sommerse.
Se parliamo di 40, il discorso inizia a cambiare, ma di certo non a 33, e men che meno a 25.
Quindi, è del tutto impossibile che motori identici, montati sulla stessa barca e che girano allo stesso regime di giri abbiano lo stesso consumo, se le eliche di una delle due stanno spingendo a a 25 nodi e sull'altra a 33.
Infatti, il consumo dipende molto di più dal carico motore che dal regime, e sulla barca con le Arneson, a pari giri ma velocità ovviamente maggiore, il carico motore deve necessariamente essere molto più elevato. E di conseguenza il consumo.

Parlo del pershing 48 con due da 660 cat 3196
e quello che dico non è inverosimile ma la realtà, oltretutto parlo per esperienza diretta, avendola avuta, e non come te per sentito dire.
L' elica di superfice a 1850 giri porta la barca a 35 nodi con un carico del motore al 96%
Trimmando e alzandole la barca scende a 33,5 nodi ma il carico motore a 78...ed è qui che cambia la musica sui consumi, dato che l' elica spinge praticamente tutta in orizzontale e non anche in verticale come il linea d' asse. Guarda anche la foto che ho messo e nota come la barca naviga piatta e minimante appoppata.
Il mare calmo non fa il bravo marinaio

Avatar utente
Aislin
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1731
Iscritto il: 28/05/2014, 16:34

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da Aislin » 07/02/2022, 23:02

lele71 ha scritto:
07/02/2022, 15:04
e non come te per sentito dire.
A parte il fatto che non sai su che basi io ne sto parlando, non credi che se qualcuno ti dice di essere andato sulla luna con un Boeing 747, non c'è bisogno di averne posseduto uno per capire che la cosa non sta in piedi?

Comunque, ora sto perdendo un po' il filo tra la barca di cui si stava parlando inizialmente (che era un 50 e non un 48), la tua, e quella con cui ti sei confrontato a Saint-Lorent.
Non mi interessa fare polemiche, ma se avevi un 48 con le ASD, dovresti sapere che la tua barca era una mosca bianca, e che quasi tutte le 48 che hanno costruito erano in linea d'asse. Non pensi che ci sarà il suo bel perché?

Inoltre, i dati che hai menzionato non quadrano.
Una barca che arriva a 35 nodi a 1850 giri, con motori che a pieno regime ne fanno 2300, dovrebbe avere una massima di circa 45 nodi, mentre sul 48 se mai sei riuscito a vederne più di 38 vuol dire che la stavi provando in discesa e col vento a favore.
Che poi con le Arneson trimmate una barca vada più piano che quando sono abbassate, proprio non lo capisco.
Infine, al 78% di carico, i 3196 devono consumare 90 litri/ora ciascuno, non 105 come tu hai detto.

Comunque, se a blupassion piace il 50 con le Arneson, non sarò certo io ad impedirgli di prenderlo, ci mancherebbe altro.
Però guarda che sei tu ad aver detto che le ASD ti hanno lasciato senza possibilità di manovrare la barca, cosa che personalmente non trovo divertente.
Per quanto mi riguarda, rimangono trasmissioni che prenderei in considerazione solo se potessi permettermi un Otam 80 da 50 nodi, perché allora sì che hanno senso.
Ma su un Pershing 48 o 50, te le lascio entrambe, e senza la benché minima invidia! :smt023

Avatar utente
lele71
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 330
Iscritto il: 30/08/2011, 8:02

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da lele71 » 08/02/2022, 8:59

1) saint Florent...non Saint Lorent...è in Corsica
2) I Pershing (46,48,50...li han sempre fatti sia in linea d' asse che con le arneson, era scelta del cliente; del 48 fecero 14 barche di cui 6 con arneson). Se pershing le faceva anche con le arneson ci sarà il suo bel perchè. (o Fulvio de Simoni era un pirla...?)
3) Max giri che prendeva erano 2200 e a manetta la barca faceva 45,5 nodi.
4) Leggi bene perchè quando ho detto che trimmavo intendevo che alzavo le eliche, con le arneson si plana con eliche tutte basse e poi si alzano, forse ti sfuggiva...
5) A 1850 il consumo era quello che ho detto, curioso che tu sappia quanto consumava la mia barca!
6) Fa strano vedere che c'è qualche arrogante fenomeno che ha la verità in tasca ed è in grado di spiegare agli altri consumi, rendimenti e prestazioni di una barca che non ha mai avuto, e sulla quale probabilmente non ha mai navigato, meglio di chi l' ha posseduta diversi anni e con la quale ha macinato circa 4.000 miglia.
7) neanche io volevo fare polemica.
Il mare calmo non fa il bravo marinaio

Avatar utente
vimoni
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1237
Iscritto il: 04/06/2015, 18:10

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da vimoni » 08/02/2022, 9:26

Fletcher ha scritto:
05/02/2022, 21:52
vimoni ha scritto:
04/02/2022, 18:58
Fletcher ha scritto:
03/02/2022, 12:20
....... ma ad ogni rimessaggio costano una botta,
700€ anno olio e filtri da concessionario volvo con olio e filtri originali, non mi sembra un botto.. sopratutto se pensi che sono dotati su barche di un certo tipo che costano di rimessaggio molte migliaia di €.. diciamo 4/500€ più dei piedi?
Ho sentito la persona che li ha, mi ha detto che.forse per la sostituzione di alcuni pezzi, gli sono partiti 8.000 euro, ma non so per quale motivo, se costano poco nella manutenzione, meglio ancora, viste le prerogative che hanno.
le manutenzioni vanno fatte!, se non fai il richiamo per sostituire l'impianto o le normali manutenzioni annue bruci le frizioni, e quindi comunque fai il richiamo 5/6000€+ 1200/1500 di frizioni, ecco li l spesa.

Avatar utente
vimoni
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1237
Iscritto il: 04/06/2015, 18:10

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da vimoni » 08/02/2022, 10:00

corir ha scritto:
06/02/2022, 9:34
Fletcher ha scritto:
05/02/2022, 21:52
vimoni ha scritto:
04/02/2022, 18:58
Fletcher ha scritto:
03/02/2022, 12:20
....... ma ad ogni rimessaggio costano una botta,
700€ anno olio e filtri da concessionario volvo con olio e filtri originali, non mi sembra un botto.. sopratutto se pensi che sono dotati su barche di un certo tipo che costano di rimessaggio molte migliaia di €.. diciamo 4/500€ più dei piedi?


Ho sentito la persona che li ha, mi ha detto che.forse per la sostituzione di alcuni pezzi, gli sono partiti 8.000 euro, ma non so per quale motivo, se costano poco nella manutenzione, meglio ancora, viste le prerogative che hanno.
V

Si, per la manutenzione ordinaria il costo maggiore degli IPS rispetto ai piedi poppieri è irrisorio, per manutenzione straordinaria l'importo di € 4-10 k da noi è lamentale generalizzata degli armatori. Comunque c'è da significare che manutenzioni eccedenti dal comune sono rare.
ho sentito tanti parlare degli ips senza averli e tanti che dicono che se si rompono è un casino.. certo.. se si rompono, ma quanti avete conosciuto che li hanno rotti ed hanno avuto manutenzioni straordinarie?.. io qualcuno lo ho conosciuto, ed erano i primi e quelli a cui non avevano fatto la trasformazione, ma non si sono rotti, hanno semplicemente distrutto le frizioni, ad un mio amico invece che credeva fossero le frizioni ha rotto un pezzo ma è andato in secca e li va a capire cosa è successo.

Avatar utente
vimoni
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1237
Iscritto il: 04/06/2015, 18:10

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da vimoni » 08/02/2022, 10:10

corir ha scritto:
06/02/2022, 9:34
Fletcher ha scritto:
05/02/2022, 21:52
vimoni ha scritto:
04/02/2022, 18:58
Fletcher ha scritto:
03/02/2022, 12:20
....... ma ad ogni rimessaggio costano una botta,
700€ anno olio e filtri da concessionario volvo con olio e filtri originali, non mi sembra un botto.. sopratutto se pensi che sono dotati su barche di un certo tipo che costano di rimessaggio molte migliaia di €.. diciamo 4/500€ più dei piedi?


Ho sentito la persona che li ha, mi ha detto che.forse per la sostituzione di alcuni pezzi, gli sono partiti 8.000 euro, ma non so per quale motivo, se costano poco nella manutenzione, meglio ancora, viste le prerogative che hanno.
V

Si, per la manutenzione ordinaria il costo maggiore degli IPS rispetto ai piedi poppieri è irrisorio, per manutenzione straordinaria l'importo di € 4-10 k da noi è lamentale generalizzata degli armatori. Comunque c'è da significare che manutenzioni eccedenti dal comune sono rare.
ho sentito tanti parlare degli ips senza averli e tanti che dicono che se si rompono è un casino.. certo.. se si rompono, ma quanti avete conosciuto che li hanno rotti ed hanno avuto manutenzioni straordinarie?.. io qualcuno lo ho conosciuto ( mi sono informato tantissimo prima di prendere la mia con IPS), ed erano i primi e quelli a cui non avevano fatto la trasformazione, ma non si sono rotti, hanno semplicemente distrutto le frizioni, ad un mio amico invece che credeva fossero le frizioni ha rotto un pezzo ma è andato in secca e li va a capire cosa è successo. direi che oramai è un sistema di trasmissione ben presente nel mercato che ha molti pro e molti contro come tutti gli altri sistemi. io ne sono felice, per consumi manovrabilità ecc.. direi che i piedi sono molto più delicati e ti fanno navigare con l'ansia. ok meglio Linea asse ( eliche di superficie non le conosco) ma alla fine consumare 84 litri ora di media con un 16 metri ( prova fatta pieno/pieno) direi che è un risultato straordinario ( sono sui 100 litri ora a 21 nodi)

Fletcher
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 3391
Iscritto il: 20/04/2011, 0:03

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da Fletcher » 08/02/2022, 11:33

vimoni ha scritto:
08/02/2022, 10:10







ho sentito tanti parlare degli ips senza averli e tanti che dicono che se si rompono è un casino.. certo.. se si rompono, ma quanti avete conosciuto che li hanno rotti ed hanno avuto manutenzioni straordinarie?.. io qualcuno lo ho conosciuto ( mi sono informato tantissimo prima di prendere la mia con IPS), ed erano i primi e quelli a cui non avevano fatto la trasformazione, ma non si sono rotti, hanno semplicemente distrutto le frizioni, ad un mio amico invece che credeva fossero le frizioni ha rotto un pezzo ma è andato in secca e li va a capire cosa è successo. direi che oramai è un sistema di trasmissione ben presente nel mercato che ha molti pro e molti contro come tutti gli altri sistemi. io ne sono felice, per consumi manovrabilità ecc.. direi che i piedi sono molto più delicati e ti fanno navigare con l'ansia. ok meglio Linea asse ( eliche di superficie non le conosco) ma alla fine consumare 84 litri ora di media con un 16 metri ( prova fatta pieno/pieno) direi che è un risultato straordinario ( sono sui 100 litri ora a 21 nodi)
Allora preciso, l'unico riscontro che ho io è quello che ho detto, l'estate passata ho parlato con un''amico che ha comprato un 55 piedi con trasmissione IPS nel 2020, nuova fiammante, gli ho chiesto come si trova con quella trasmissione e si è detto entusiasta per le possibilità di manovra e per il rendimento, ma il rimessaggio gli è costato 8.000 euro, non ne conosco il motivo, forse è stato per questo problema della frizione a cui ha pensato come ad un problema ciclico.
Per il resto non so proprio nulla e non ho mai navigate, neanche per un piccolo giro, su una barca con questa trasmissione.
Certo 80 l./h. per una barca di 16 m., in assetto da crociera ed a pieno carico, è veramente un consumo contenutissimo, con la L.A. si parla di 180 l./h., quindi un'ottimo risultato e se uno la barca la usa per andarsene in giro, considerati tutti i vantaggi che offrono, fa passare sopra ad un costo elevato per il rimessaggio, se poi il costo per il rimessaggio è anche contenuto, sono il top.

Avatar utente
vimoni
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1237
Iscritto il: 04/06/2015, 18:10

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da vimoni » 08/02/2022, 12:16

confermo che il costo annuo per la manutenzione ordinaria di 2 piedi IPS sono 700€ ogni anno che equivalgono a tot litri di olio e filtri. stop.. antivegetativa e motorii li abbiamo su ogni barca, forse un pò di più antivegetativa su ips, ma insignificante.

Avatar utente
Aislin
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1731
Iscritto il: 28/05/2014, 16:34

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da Aislin » 08/02/2022, 20:24

lele71 ha scritto:
08/02/2022, 8:59
3) Max giri che prendeva erano 2200
4) Leggi bene perchè quando ho detto che trimmavo intendevo che alzavo le eliche
5) A 1850 il consumo era quello che ho detto, curioso che tu sappia quanto consumava la mia barca!
6) Fa strano vedere che c'è qualche arrogante fenomeno che ha la verità in tasca
A me sembra che sia tu a pretendere di avere la verità in tasca, solo per il fatto di aver posseduto una barca.
Nella mia esperienza, le persone che conoscono meglio le barche sono quelle che ci hanno lavorato e/o le hanno periziate e testate, e non certo i proprietari.

Con poche rarissime eccezioni di armatori supertecnici, ma tu ovviamente non sei uno di questi, intanto perché nel tuo post iniziale hai confrontato mele e pere, assumendo che la stessa barca e gli stessi motori (ma una in linea d'asse e l'altra con le ASD) abbiano lo stesso consumo in litri/ora, concetto che fa sorridere perché come ho spiegato ignora le differenze di carico. Hai idea della differenza di consumo in un Cat 3196, sempre a 1850 giri, tra una barca correttamente configurata e una dove girano a pieno carico? Stiamo parlando di 60 litri/ora nel primo caso, e 125 nel secondo, per ciascun motore.
Senza contare che se conoscessi un minimo di tecnica, avrebbe dovuto preoccuparti non poco il fatto che i motori non arrivassero al regime massimo previsto dal costruttore. Infatti, questo significa che lavoravano sempre sovraccarichi, a tutti i regimi.
Tanto che hai parlato di carico del 96% a 1850 giri con le ASD abbassate, cosa che qualsiasi meccanico Cat ti può confermare che va evitata come la peste. Che poi in tale condizioni la barca possa essere più performante (35 vs. 33,5 nodi) rispetto ad un trimmaggio corretto, è cosa che non sta né in cielo né in terra, ma non inizio nemmeno a spiegarti le ragioni perché vedo che ti interessa solo la schermaglia verbale.

A proposito, io NON ho detto quanto consumava la tua barca.
Ho detto quanto dovrebbero consumare i 3196 a 1850 giri con il 78% di carico, che è la condizione che TU hai menzionato.
Se consumava un po' di più come tu dici, non faccio fatica a crederti, ora che hai precisato che le eliche erano troppo lunghe e la barca non prendeva i giri corretti.

Quanto agli appellativi come "arrogante fenomeno", offendi pure la gente che non conosci nemmeno, se la cosa ti da soddisfazione.
Ci vuole ben altro per farmi perdere il sonno.
Io ho solo detto la mia rispetto ad alcune informazioni totalmente scorrette che hai postato, perché blupassion ha chiesto un consiglio, e quello che hai scritto tu assomiglia di più ad una brochure pubblicitaria.
Chiaramente, sarà poi lui a decidere cosa fare.
Quello che so io è che non ho mai avuto recriminazioni da armatori che hanno seguito i miei consigli, mentre molti di quelli che non l'hanno fatto (cosa più che legittima, ovviamente) sono venuti a dirmi che si sono pentiti.

Avatar utente
lele71
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 330
Iscritto il: 30/08/2011, 8:02

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da lele71 » 08/02/2022, 20:43

..
Ultima modifica di lele71 il 08/02/2022, 20:50, modificato 1 volta in totale.
Il mare calmo non fa il bravo marinaio

Avatar utente
Doppiogolf
GRAZIE per la costante ed attiva partecipazione al forum
Messaggi: 1786
Iscritto il: 23/08/2015, 16:56

Re: linea d'asse o eliche di superficie?

Messaggio da Doppiogolf » 08/02/2022, 23:32

vimoni ha scritto:
04/02/2022, 18:58
700€ anno olio e filtri da concessionario volvo con olio e filtri originali, non mi sembra un botto.. sopratutto se pensi che sono dotati su barche di un certo tipo che costano di rimessaggio molte migliaia di €.. diciamo 4/500€ più dei piedi?
Ssssh ... zitto ... perchè a me, l'officina autorizzata VP di zona, che ha vinto il premio rete VP nel 2020 per il miglior servizio e rispetto degli adempimenti previsti dal costruttore, olio e filtri degli IPS li cambia ogni 2 anni, con tanto di garanzia per cui spendo la metà di quello che hai scritto.
Io ho gli IPS 450 con i D6 330 per cui risparmio anche sulla manutenzione dei compressori, perché non ci sono.
Ma non ci crede nessuno perché il pensiero comune ormai è che se non trovi la barca con la linea d'asse che ti piace, allora sono meglio i piedi ... gli IPS si rompono e costano tanto di manutenzione e poi è pericoloso avere le eliche in avanti ...sotto alla barca.
Dimenticavo ... non ho nemmeno i riser ... tubi, snodi, martinetti idraulici e cuffie varie sotto il livello dell'acqua ...
Ma non ci crede nessuno per cui è meglio non dirlo e lasciare ad ognuno le proprie convinzioni perché se uno è convinto di avere il meglio, anche se spende di più sarà comunque più contento.
Gabriele

Rispondi