Login    Iscriviti




Benvenuto su

ForumNautico.it

Forum di discussione sulla nautica italiana da diporto
Gusci di noce, Materassini, Barche a motore, Barche a vela
Gommoni, yacht o Navi che siano.
Non importa nemmeno se navighi: qui troverai tanti amici,
pronti a condividere gioie e dolori di questa nostra passione
e tanto altro ancora !!!

  Clicca qui e iscriviti anche tu

ore funzionamento e vetustà motore

....gioie e dolori !!!
  • Autore
    Messaggio

ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda vince59 » 09/05/2012, 18:10

domanda davvero difficile - credo - che rapporto si può stabilire tra il numero di ore di un motore e la conseguente vetustà dello stesso? Io avevo ipotizzato un ragionamento del genere: un motore con 1000 ore potrebbe corrispondere all'usura di un motore automobilistico che ha percorso tra 80/90mila km. Ciò considerando una velocità media di 85 km/h. Andrebbe poi considerato il tipo di motore e la cilindrata ovvio che un motore ad esempio 6 cil - 3500 che potrebbe aver girato ad una media di 2500/2800 rpm dovrebbe esssere menu usurato di un motore 4 cil - 2000 benzina che probabilmente avrebbe girato di più....
Ho detto grosse stroxxxte??? :smt119
le tette di casa ;-)
Avatar utente
vince59
ForumNautico.it
 
Messaggi: 950
Iscritto il: 03/05/2012, 8:07

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda Fletcher » 09/05/2012, 19:03

Le ore di moto contribuiscono in maniera minima a determinare la vetusta di un motore marino, si parla comunque di almeno 10.000 ore.
In linea di massima se si prende in considerazione un motore che ha 10 anni, ad esempio, è preferibile uno che ha 4.000 ore ad uno che ne ha 1.000, i motori si logorano spesso per il non uso, difficilmente usandoli si può determinare un'usura considerevole.
Il problema principale per un motore un po datato, non è il gruppo termico e l'usura dello stesso, ma il deterioramento dei componenti quali, collettori, riser, motorino di avviamento, generatore, impianto elettrico e di raffreddamento, il cui costo potrebbe rendere sconveniente la riparazione e/o la sostituzione, anche se il gruppo termico gira perfettamente.
Per avere un termine di paragone con un motore automobilistico bisoghna calcolare una media molto ma molto più bassa, approssimativamente per un'auto veloce ed una guida sportiva per un'uso quasi esclusivamente stradale siamo sui 40 km./h., altrimenti molto meno.
Fletcher
ForumNautico.it
 
Messaggi: 1262
Iscritto il: 19/04/2011, 23:03

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda Ago71 » 09/05/2012, 21:13

È necessario fare anche un'altra valutazione e un conto 1000 ore a 1500giri e 1000ore a 4000giri. Non e per nulla facile fare questa valitazione...........
Ho visto motori con 300ore sbancati perche fusi la causa e la non corretta manutenzione spesso molti armatori x risparmiare non sostituiscono lolio x diverse stagioni!!! Poi la sorpresa :facepalm
Ciao Ago
Avatar utente
Ago71
Con guidone al vento !!!!
 
Messaggi: 2780
Iscritto il: 06/12/2011, 22:58
Località: Bèrghèm de sotà!!!

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda Simbor » 09/05/2012, 21:25

Già sulle auto considerare i km percorsi e gli anni di vita del mezzo, non possono essere considerati dati infallibili per dare una valutazione d'usura...figuriamoci cercare di arrivare a trovare un legame tra questi dati e le ore di funzionamento di un motore marino per carpirne il medesimo dato (stato d'usura) :acc :acc
Giusto per far capire che questo paragone non potrà mai reggere e non è possibile trovare una correlazione, vi porto l'esempio degli aeromobili :102
Anch'essi vengono valutati in base alle ore di volo effettuate..... :102

Se mai si potrà supporre un calcolo matematico pressochè preciso che paragonerà le ore di funzionamento di un motore marino con i km percorsi da un'auto, allora lo stesso calcolo dovrà equivalere anche per le ore di volo effettuate dagli aeromobili :whis :whis

Credo che nascerebbe più di una incongruenza :102 :102
Avatar utente
Simbor
Admin
 
Messaggi: 28840
Iscritto il: 27/04/2005, 21:28
Località: Varese

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda Cicciogommone » 09/05/2012, 21:27

Ti faccio il mio esempio. ho un motore 2 tempi del 97. calcola che generalmente a parte nel 2004..... faccio 20 /30 ore di navigazione a stagione. Il motore avendo 15 anni dovrebbe aver fatto circa 400-450 ore. A questo punto mi chiedo... come saranno le le reali condizioni del mio motore? :smt017
Stefano (Cicciogommone)
www.ForumNautico.it
Avatar utente
Cicciogommone
Admin
 
Messaggi: 5841
Iscritto il: 18/10/2005, 13:20
Località: Brescia

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda vince59 » 09/05/2012, 21:32

Cicciogommone ha scritto:Ti faccio il mio esempio. ho un motore 2 tempi del 97. calcola che generalmente a parte nel 2004..... faccio 20 /30 ore di navigazione a stagione. Il motore avendo 15 anni dovrebbe aver fatto circa 400-450 ore. A questo punto mi chiedo... come saranno le le reali condizioni del mio motore? :smt017


secondo me ottime. Sto dando via uno yamaha 25/40 tre cilindri fine 90 che proprio l'altro ieri è partito al primo colpo
dopo un anno di inattività e gira che è un piacere sentirlo...l'acquirente ha fatto un ottimo affare.
Cmq il numero di ore del tuo gommone mi fa pensare che sia in ottimo stato. Per completare la mia equivalenza mi serve la cilindrata...
le tette di casa ;-)
Avatar utente
vince59
ForumNautico.it
 
Messaggi: 950
Iscritto il: 03/05/2012, 8:07

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda Andrea F » 09/05/2012, 21:38

Paragone difficile,direi improponibile.
Le circa 40/50 ore di moto che un motore marino nella maggior parte dei casi viene utilizzato non possono essere paragonati ad un uso normale di un'auto.
Tutto dipende dalla cura dell'armatore che di anno in anno si e'preoccupato di fare tutte le cose necessarie per mantenerlo in ordine.
Si possono trovare motori datati piu'affidabili di motori ben più giovani ma trascurati.
Come si puo'trovare il contrario,intendiamoci.
Ciao
Avatar utente
Andrea F
Moderatore
 
Messaggi: 3744
Iscritto il: 02/09/2009, 13:04
Località: FIRENZE

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda Cicciogommone » 09/05/2012, 21:42

75 cv 1400 cc 3 cilindri. :039
Stefano (Cicciogommone)
www.ForumNautico.it
Avatar utente
Cicciogommone
Admin
 
Messaggi: 5841
Iscritto il: 18/10/2005, 13:20
Località: Brescia

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda vince59 » 09/05/2012, 21:49

Cicciogommone ha scritto:75 cv 1400 cc 3 cilindri. :039


presupponendo un uso/manutenzioni normali, (tirate, planate, escursioni, niente cambio olio che è a due cilindri) direi che un 1400 3 cilindri con 450/500 sia in ottimo stato. Se poi è uno yamaha allora è ..praticamente nuovo eheheeh :gree
le tette di casa ;-)
Avatar utente
vince59
ForumNautico.it
 
Messaggi: 950
Iscritto il: 03/05/2012, 8:07

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda ciungetto » 09/05/2012, 21:57

i motori marini hanno tre durate differenti date dalla casa al momento della vendita: uso diporto, uso ...... (non ricordo la definizione) ed uso professionale.
la durata è definita in anni ma è precisato il numero di ore annue previste ed è un obbligo di legge.
molti che fanno charter con barche a vela non si sono visti riconosciuta la garanzia perchè sulla barca era montato un motore da diporto mentre questa era usata per uso professionale e quindi le ore ed il tipo di navigazione fatta in due anni era totalmente difforme da quelle che un diportista medio avrebbe effettuato.
tale clausola è particolarmente importante, sia per le differenze di ore che per l'usura, in quei motori venduti con potenze anche notevolmente differenti come ad esempio il d3 che spazia da 130 a 200 cv, molti aifo ecc.

mi sembra di ricordare ad orecchio che la durata prevista per un moderno diesel da diporto sia sotto alle 2000 ore passate le quali la manutenzione programmata prevede anche interventi sul gruppo termico.
guidone
polo
caps
ecc ecc
www.ForumNautico.it
Avatar utente
ciungetto
Admin
 
Messaggi: 8771
Iscritto il: 08/11/2009, 9:15
Località: lavagna

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda RiccardoLT » 09/05/2012, 22:51

Hai perfettamente ragione Ciungetto,ti dirò di più, in passato mi sono occupato di gruppi elettrogeni diesel e in occasione della prima messa in moto di un gruppo termico a 16 cilindri MTU ci spiegarono che tali gruppi termici escono dalla casa tutti uguali, poi, a seguito di prove specifiche sul singolo esemplare, vengono destinati a diversi mercati a seconda delle loro caratteristiche.
Un gruppo elettrogeno viaggia sempre a 1500 giri, per tutta la sua vita, con carichi anche esagerati che lo sottopongono a tremendi stress, stress che non ha lo stesso motore se montato su una unità di movimento terra e stress diversi da quelli di quella stessa unità montata in ambito navale.
Poi bisogna considerare anche l'aggressività dell'ambiente marino, un motore di 10 anni ha bisogno di essere ripulito dalla ruggine, riverniciato e riprotetto nuovamente, anche se magari ha fatto solo 500 ore di moto.
Avatar utente
RiccardoLT
Admin
 
Messaggi: 9840
Iscritto il: 26/01/2009, 20:13
Località: Sabaudia LT

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda vince59 » 10/05/2012, 9:07

ciungetto ha scritto:i motori marini hanno tre durate differenti date dalla casa al momento della vendita: uso diporto, uso ...... (non ricordo la definizione) ed uso professionale.
la durata è definita in anni ma è precisato il numero di ore annue previste ed è un obbligo di legge.
molti che fanno charter con barche a vela non si sono visti riconosciuta la garanzia perchè sulla barca era montato un motore da diporto mentre questa era usata per uso professionale e quindi le ore ed il tipo di navigazione fatta in due anni era totalmente difforme da quelle che un diportista medio avrebbe effettuato.
tale clausola è particolarmente importante, sia per le differenze di ore che per l'usura, in quei motori venduti con potenze anche notevolmente differenti come ad esempio il d3 che spazia da 130 a 200 cv, molti aifo ecc.

mi sembra di ricordare ad orecchio che la durata prevista per un moderno diesel da diporto sia sotto alle 2000 ore passate le quali la manutenzione programmata prevede anche interventi sul gruppo termico.


grazie delle informazini ma, causa la mia ancora scarsa conoscenza, non mi sono del tutto chiare soprattutto sotto il profilo normativo.
Cosa vuol dire "la durata è definita in anni ma è precisato il numero di ore annue previste ed è un obbligo di legge."
Il mio quesito era prettamente tecnico voleva definire - semmai possibile - un equivalenza tra numero ore ed usura motroe così come accade per le auto...faccio un banale esempio sempre considerando condizioni medie di utilizzo e normale manutenzione. Un 6 cilindri diesel bmw 3 litri con 150mila km sarà probabilmente meno usurato di un 4 cilindri diesel 1600 con medesimo kilometraggio...tutto qui.
Ti sarei cmq grato se potessi approfondire il concetto citato.
le tette di casa ;-)
Avatar utente
vince59
ForumNautico.it
 
Messaggi: 950
Iscritto il: 03/05/2012, 8:07

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda ilbarcarolo » 10/05/2012, 9:22

Nei motori dotati di centraline elettroniche una vaga idea delle possibili condizioni del motore si ricava dall'analisi dei dati memorizzati collegando il computer. Troverai il numero di ore e le percentuali di utilizzo ai vari regimi, lo storico allarmi ( occhio soprattutto alle sovratemperature ) ecc. In questo modo si ha anche un'dea della maniera in cui è stato utilizzato il motore, se ad esempio da una barca che faceva parasailing o da un appassionato di pesca alla traina...
Francesco
Avatar utente
ilbarcarolo
Moderatore
 
Messaggi: 5513
Iscritto il: 04/12/2009, 10:52
Località: FIRENZE

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda vince59 » 10/05/2012, 9:35

perdonate l'insistenza ma ritengo che alcune risposte, sempre benvenute ovviamente, si allontanino dal punto.
Conosco la possibilità di leggere i parametri nei motori più moderni per aver un idea...ma ripeto, la mia domanda è se si possa stabilire un equivalenza tra ore e usura motore cosi come nelle autovetture si prende in considerazione il kilometraggio (ovviamente parametrizzando....ovvero considerando tipo di alimentazione, cilindrata, numero cilindri ecc. ecc.)
le tette di casa ;-)
Avatar utente
vince59
ForumNautico.it
 
Messaggi: 950
Iscritto il: 03/05/2012, 8:07

R: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda fiorello74 » 10/05/2012, 10:17

No non é possibile stabilire un legame fra ore ed usura se non smonti pezzo per pezzo il motore.

Inviato dal mio GT-I9000
Dot,avv,ing,Vignetti
Avatar utente
fiorello74
Con guidone al vento !!!!
 
Messaggi: 2655
Iscritto il: 02/07/2010, 14:25
Località: Pisa

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda Simbor » 10/05/2012, 10:32

Un 6 cilindri diesel bmw 3 litri con 150mila km sarà probabilmente meno usurato di un 4 cilindri diesel 1600 con medesimo kilometraggio


Si Vince....è verosimile che questa ipotesi/teoria sia corretta....ma i fattori che la determinano, spaziano in vari campi.....oltre che in quelli oggettivi, anche in quelli soggettivi...
Ed è proprio questo secondo campo, che inserisce una variabile non calcolabile al fine di avere un calcolo attendibile :102

un 6 in linea eroga coppia in modo decisamente diverso da un V6, come diversa sarà quella di un 4 in linea, come diversa ancora sarà quella di un 4 boxer :102
Già avere una motore che eroghi la medesima coppia con equal cilindrata, ma a regimi diversi , comporta usure differenti....
Il frazionamento e l'architettura del motore, influiscono anch'essa (ed in modo rilevante) sull'usura....
La gestione elettronica, più o meno sofisticata (con la componentistica che ne deriva) influisce sull'usura....

E questo, giusto per citare solo alcuni parametri NON dipendenti dal modo d'uso, dal proprietario del mezzo e da dove sia installato un determinato motore....
Avatar utente
Simbor
Admin
 
Messaggi: 28840
Iscritto il: 27/04/2005, 21:28
Località: Varese

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda cioppi » 10/05/2012, 10:46

vince59 ha scritto:perdonate l'insistenza ma ritengo che alcune risposte, sempre benvenute ovviamente, si allontanino dal punto.
Conosco la possibilità di leggere i parametri nei motori più moderni per aver un idea...ma ripeto, la mia domanda è se si possa stabilire un equivalenza tra ore e usura motore cosi come nelle autovetture si prende in considerazione il kilometraggio (ovviamente parametrizzando....ovvero considerando tipo di alimentazione, cilindrata, numero cilindri ecc. ecc.)


Gia è sbagliato valutare l'usura di un motore automobilistico basandosi sul chilometraggio, figuriamoci valutare un motore marino con le ore.
Si puo valutare l'usura di un motore con altri metodi e rapportarli alle ore per valutare se il motore è stato trattato bene.
Il controllo della compressione, un'analisi dell'olio possono dare piu indicazioni delle ore di funzionamento.
Potresti trovare un motore con 1000 ore di lavoro con compressione corretta e uno con 100 ore con problemi di compressione.
Un'altra indicazione te la da il tipo di barca, se risulta sottomotorizzata, se è una barca dislocante, se è un offshore.
cioppi
ForumNautico.it
 
Messaggi: 405
Iscritto il: 14/08/2008, 9:03
Località: Messina

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda vince59 » 10/05/2012, 11:47

cioppi ha scritto:
vince59 ha scritto:perdonate l'insistenza ma ritengo che alcune risposte, sempre benvenute ovviamente, si allontanino dal punto.
Conosco la possibilità di leggere i parametri nei motori più moderni per aver un idea...ma ripeto, la mia domanda è se si possa stabilire un equivalenza tra ore e usura motore cosi come nelle autovetture si prende in considerazione il kilometraggio (ovviamente parametrizzando....ovvero considerando tipo di alimentazione, cilindrata, numero cilindri ecc. ecc.)


Gia è sbagliato valutare l'usura di un motore automobilistico basandosi sul chilometraggio, figuriamoci valutare un motore marino con le ore.
Si puo valutare l'usura di un motore con altri metodi e rapportarli alle ore per valutare se il motore è stato trattato bene.
Il controllo della compressione, un'analisi dell'olio possono dare piu indicazioni delle ore di funzionamento.
Potresti trovare un motore con 1000 ore di lavoro con compressione corretta e uno con 100 ore con problemi di compressione.
Un'altra indicazione te la da il tipo di barca, se risulta sottomotorizzata, se è una barca dislocante, se è un offshore.



E' sbagliato valutare l'usura di un motore automobilistico basandosi sul chilometraggio ???????? :OO Ah si?..e su cosa la valuti l'usura dell'auto (motore) sullo stato dei sedili?...o sullo stato della verniciatura??..o sull'età del conducente???
Controllo della compressione??? è solo uno dei parametri..dovresti aprire il motore pezzo pezzo!
Analisi dell'olio? ma scusa se l'olio viene cambiato che controllo vuoi fare?? la spettrografia dell'olio nuovo?
Grazie cmq della risposta sui cui contenuti non mi trovi d'accordo. Le tue indicazioni sono talmente generiche da esser - a mio parere - inutili.
Il tipo di barca ti dice qualcosa cosi come ti dice qualcosa il tipo di autovettura SUV,berlina, sportiva...o no? e siamo daccapo. Fermo restando che non puoi paragonare le tre categorie l'una con l'altra.
le tette di casa ;-)
Avatar utente
vince59
ForumNautico.it
 
Messaggi: 950
Iscritto il: 03/05/2012, 8:07

Re: R: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda vince59 » 10/05/2012, 13:53

fiorello74 ha scritto:No non é possibile stabilire un legame fra ore ed usura se non smonti pezzo per pezzo il motore.

Inviato dal mio GT-I9000


non mi sento di concordare del tutto con un affermazione così perentoria che rimane valida - vista l'impraticabilità effettiva - solo in via virtuale...secondo me il legame c'è per forsa di cose. Ricordo che ci sono limiti di impiego funzionale e calendariale...
le tette di casa ;-)
Avatar utente
vince59
ForumNautico.it
 
Messaggi: 950
Iscritto il: 03/05/2012, 8:07

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda ilbarcarolo » 10/05/2012, 13:56

vince59 ha scritto:perdonate l'insistenza ma ritengo che alcune risposte, sempre benvenute ovviamente, si allontanino dal punto.
Conosco la possibilità di leggere i parametri nei motori più moderni per aver un idea...ma ripeto, la mia domanda è se si possa stabilire un equivalenza tra ore e usura motore cosi come nelle autovetture si prende in considerazione il kilometraggio (ovviamente parametrizzando....ovvero considerando tipo di alimentazione, cilindrata, numero cilindri ecc. ecc.)


Sarò breve: No :102
Francesco
Avatar utente
ilbarcarolo
Moderatore
 
Messaggi: 5513
Iscritto il: 04/12/2009, 10:52
Località: FIRENZE

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda cioppi » 10/05/2012, 14:12

iMHo dice di piu lo stato del sedile lato guida e dei pedali che i km letti in un contachilometri, poi ci sono quelli che si illudono che
grosse auto diesel con 6-8 anni di vita abbiano 50.000 km.

@vince59
Posso farti una domanda, preferiresti comprare una barca di 20 anni con un motore a 50 ore o la stessa con 400 ore?
cioppi
ForumNautico.it
 
Messaggi: 405
Iscritto il: 14/08/2008, 9:03
Località: Messina

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda silvano » 10/05/2012, 16:07

se percorri 100.000 km. a 100 l'ora, il tempo sarà 1.000 ore, se percorri 100.000 km a 50 l'ora il tempo sarà 2.000 ore.

Se consideriamo questi parametri in ore, e ipotizziamo un tagliando ogni 1.000 ore, il primo ne farà uno e il secondo ne farà due, pur avendo percorso lo stesso kilometraggio.

Secondo me per le auto è stato fatto un parametro medio di usura in kilometri e non in ore per questi motivi.
Il rapporto tra motore auto e marino può essere fatto a patto di conoscere i parametri medi di usura ore/ kilometri.
Questa è una mia teoria, ma non mi viene altro in mente, forse affidarsi a un conta miglia sarebbe più giusto.

silvano
Avatar utente
silvano
Con guidone al vento !!!!
 
Messaggi: 913
Iscritto il: 29/04/2012, 5:48
Località: CAORLE (VE)

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda ciungetto » 10/05/2012, 19:46

vince59 ha scritto:grazie delle informazini ma, causa la mia ancora scarsa conoscenza, non mi sono del tutto chiare soprattutto sotto il profilo normativo.
Cosa vuol dire "la durata è definita in anni ma è precisato il numero di ore annue previste ed è un obbligo di legge."
Il mio quesito era prettamente tecnico voleva definire - semmai possibile - un equivalenza tra numero ore ed usura motroe così come accade per le auto...faccio un banale esempio sempre considerando condizioni medie di utilizzo e normale manutenzione. Un 6 cilindri diesel bmw 3 litri con 150mila km sarà probabilmente meno usurato di un 4 cilindri diesel 1600 con medesimo kilometraggio...tutto qui.
Ti sarei cmq grato se potessi approfondire il concetto citato.

ci sono due metodi per ragionare e bisogna cercare un compromesso in funzione dell'uso che si intende fare: uno è analitico e l'altro matematico :102 :102
noi, inteso come diportisti o automobilisti o motocislisti, non abbiamo bisogno del metodo matematico perchè faremmo la fine di verdone nel film, che non ricordo il titolo, in cui con le spiegazioni matematiche di ogni cosa porta la moglie al suicidio :sarc :sarc :sarc :sarc

tu dici che il 6 cil diesel bmw 3 litri con 150 mila km è meno usurato del 4 cil diesel 1600 ....... :smt017 :smt017 :smt017 prova a dare il 6 cil a maestrale ed il 4 cil a mia moglie e vedrai che la teoria non conta nulla :whis :whis :whis

ogni componente del motore è testato ed invecchiato al banco e di ogni componente il costruttore conosce tutto, compreso la data esatta in cui questo componente si romperà ed è valida dimostrazione il mondo delle corse: se un motore deve durare una gara nessun pilota competitivo riesce a farne 2, se 4 motori devono durare una stagione, come vedi, non c'è una squadra che resta senza motore.

il mondo dell'auto è per tutti e perchè il costruttore dovrebbe darti un libro sul motore, e che senso avrebbe avere un motore da 500.000 km quando dopo 100.000 hai un auto di 8 anni, senza sospensioni, con i dischi freni da sostituire, con la tapezzeria che cade a pezzi ecc ecc ecc.

sul diporto è uguale: perchè bisogna spendere un mucchio di soldi per avere un motore che fà 2000 ore quando statisticamente un diportista medio ne fà 35 all'anno ?

è chi fà l'acquisto che deve sapere cosa vuol comperare :102
nessuna compagnia di piloti o di pescatori acquisterà mezzi con motori leggeri e potenti e tantomeno gli verranno venduti dal costruttore perchè 2000 ore le fanno in 6 mesi ed allora sulla pilotina troverai motori da 250 cv con giri max 2800 e giri di crociera 2750 mentre sullo yacht lo stesso motore avrà 450 cv a 3500 giri ma nei meandri della garanzia troverai che la potenza max è considerata per il 30% dell'uso che tradotto in termini crudi significa 35 ore per 30% = garantito per due anni con un uso alla max potenza di non oltre 30 ore totali :102 :102

se poi passiamo all'aeronautica, oltre alle questioni amministrative, entra in gioco la sicurezza ed allora il ragionamento è matematico ed apposite centraline sigillate bloccano il motore alla scadenza di qualsiasi tipo di manutenzione programmata (e non si tratta solo di olio o tagliandi) ma sostituzioni diluite nel tempo di praticamente tutti i componenti del motore fino ad arrivare alle ore previste per il blocco alle quali và sostituito anche quello.
guidone
polo
caps
ecc ecc
www.ForumNautico.it
Avatar utente
ciungetto
Admin
 
Messaggi: 8771
Iscritto il: 08/11/2009, 9:15
Località: lavagna

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda Ago71 » 10/05/2012, 19:54

Giusto x buttare un po di carne sul fuoco
Il mio furgone ha 22000 Km il compiuter di bordo mi indica 463 ore. :039
Ciao Ago
Avatar utente
Ago71
Con guidone al vento !!!!
 
Messaggi: 2780
Iscritto il: 06/12/2011, 22:58
Località: Bèrghèm de sotà!!!

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda Cicciogommone » 10/05/2012, 20:49

Ago71 ha scritto:Giusto x buttare un po di carne sul fuoco
Il mio furgone ha 22000 Km il compiuter di bordo mi indica 463 ore. :039


Ago hai fatto parecchie code? :whis :whis
Stefano (Cicciogommone)
www.ForumNautico.it
Avatar utente
Cicciogommone
Admin
 
Messaggi: 5841
Iscritto il: 18/10/2005, 13:20
Località: Brescia

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda Andrea F » 10/05/2012, 21:11

Io rimango della mia idea.
Il paragone tra motori terrestri e marini non e'fattibile.
Paragonare i chilometri percorsi di un auto alle ore di esercizio di un motore di una barca e'quanto di piu'fuorviante ci possa essere.
Chi non ha la possibilità di navigare sempre(per esempio chi non ha il mare dietro l'angolo)se riesce a mettere insieme 50 ore di navigazione e'gia un successo.
Se paragoniamo questo dato ad una persona che tutti i giorni monta in macchina......
Quante ore usiamo la macchina?
...................
Tornando ad i nostri amati motori marini sicuramente le garanzie estese dei nuovi propulsori ci aiutano nell'acquisto di un usato.Come sapete benissimo per mantenere garanzie che durano 5 anni devi rivolgerti per forza di cose all'assistenza ufficiale.
Questo puo'essere un bene od un male,ma per chi compra un usato recente e'sicuramente un bene.
Per motori piu'vecchi il consiglio e'di contrallore tutto il possibile con un meccanico di fiducia e dopo aver spulciato il tutto incrociare le dita e dire due preghierine :sarc
Ciao
Avatar utente
Andrea F
Moderatore
 
Messaggi: 3744
Iscritto il: 02/09/2009, 13:04
Località: FIRENZE

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda Fletcher » 10/05/2012, 23:31

Le condizioni di un motore marino che ha un po di anni, indipendentemente dalle ore, vanno valutate controllando attentamente tutto.
Innanzi tutto la manutenzione è determinante, se prendo un'e.f.b. lo monto in barca, ci faccio un giro e poi alo la barca senza fare nulla, l'anno dopo il motore è da buttare, personalmente ho visto motori con due stagioni che erano un pezzo di ruggine utili solo come corpi morti, mentre il massimo è stato vedere un Gobbi d'epoca con i suoi originalissimi motori a benzina di 30 anni, sempre ben tenuti e regolarmente rimessati che giravano come degli orologgi ed il proprietario usa regolarmente la barca e non ha mai fatto interventi importanti.
Considerando un'uso medio in termini di prestazioni ed una regolare manutenzione la durata è molto elevata, se si usa la barca per diporto, per quanto l'uso possa essere intenso, difficilmente si arriverà ad un'usura significativa.
Le uniche barche che arrivano a finire un motore sono quelle da lavoro, che escono ogni giorno, ma ci vogliono 10 anni.
Per avere un termine di paragone ho sentito che usano i taxi veneziani testando cosi ogni motore, credo cha ci siano proprio delle tabelle sull'affidabilità e la durata nel tempo.
La mia vecchia barca del 1994, comprata usata da me nel 2003, aveva un mercury f.b. da 150 c.v. a miscela, io la ho usata tenendola in mare almeno 8 mesi l'anno, in alcuni casi anche 11, abbastanza intensamente, sempre neri limiti dell'uso da diporto, la ho venduta nel 2007 e l'anno scorso è comparso in Internet l'acquirente successivo neo armatore, lamentava il malfunzionamento del motore.
Conoscendo barca e motore come le mie tasche ho provato a dargli dei consigli, ma un mecca ha smontato la testata per verificare le condizioni, dopo tanti anni ed utilizzo pistoni e cilindri erano come nuovi.
Però il motore con tinuava ad andare male, continuando a vedere un po tutto ho scoperto la causa del malfunzionamento io a distanza, aveva il filtro della benzina che avevo fatto installare io nel 2006, la stagione prima di vendere la barca :sorr era marchiato Volvo invece che Mercury, ma sono perfettamente identici. Aperto il filtro aveva pietre di calcare dentro, sostituito il motore ha ripreso a funzionare perfettamente.
Se penso che il mecca ha smontato la testata senza controllare filtri ed immagino carburazione :OO
Dipende dal tipo di motore e dall'alimentazione, i diesel forse sono più longevi, da come vengono usati, se sistematicamente e regolarmente o per lavori gravosi o meno, da come viene curata la manutenzione e comunque entra sempre in ballo un'altra variabile imponderabile, sapete quando si dice il culo :sorr
Le variabili sono veramente troppe per poter ipotizzare un jumero di opre che in linea generale indichino un'usura.
La mia BMW 320 mi da una velocità media generale di 54 km./h., sulla base della media a 150.000 km. il motore avrà girato 2.777,77 ore, la mia vecchia golf diesel 1.600 c.c. del 1985 ha percorso 500.000 km. senza problemi, 230.000 fatti da me ed il resto dal proprietario successivo, poi si è fermata sotto un camion, altrimenti, conoscendo il tipo ancora andrebbe, ma per me non è un criterio valido.
Fletcher
ForumNautico.it
 
Messaggi: 1262
Iscritto il: 19/04/2011, 23:03

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda cioppi » 11/05/2012, 9:06

Fletcher ha scritto:Le condizioni di un motore marino che ha un po di anni, indipendentemente dalle ore, vanno valutate controllando attentamente tutto.
Innanzi tutto la manutenzione è determinante, se prendo un'e.f.b. lo monto in barca, ci faccio un giro e poi alo la barca senza fare nulla, l'anno dopo il motore è da buttare, personalmente ho visto motori con due stagioni che erano un pezzo di ruggine utili solo come corpi morti, mentre il massimo è stato vedere un Gobbi d'epoca con i suoi originalissimi motori a benzina di 30 anni, sempre ben tenuti e regolarmente rimessati che giravano come degli orologgi ed il proprietario usa regolarmente la barca e non ha mai fatto interventi importanti.
Considerando un'uso medio in termini di prestazioni ed una regolare manutenzione la durata è molto elevata, se si usa la barca per diporto, per quanto l'uso possa essere intenso, difficilmente si arriverà ad un'usura significativa.
Le uniche barche che arrivano a finire un motore sono quelle da lavoro, che escono ogni giorno, ma ci vogliono 10 anni.
Per avere un termine di paragone ho sentito che usano i taxi veneziani testando cosi ogni motore, credo cha ci siano proprio delle tabelle sull'affidabilità e la durata nel tempo.
La mia vecchia barca del 1994, comprata usata da me nel 2003, aveva un mercury f.b. da 150 c.v. a miscela, io la ho usata tenendola in mare almeno 8 mesi l'anno, in alcuni casi anche 11, abbastanza intensamente, sempre neri limiti dell'uso da diporto, la ho venduta nel 2007 e l'anno scorso è comparso in Internet l'acquirente successivo neo armatore, lamentava il malfunzionamento del motore.
Conoscendo barca e motore come le mie tasche ho provato a dargli dei consigli, ma un mecca ha smontato la testata per verificare le condizioni, dopo tanti anni ed utilizzo pistoni e cilindri erano come nuovi.
Però il motore con tinuava ad andare male, continuando a vedere un po tutto ho scoperto la causa del malfunzionamento io a distanza, aveva il filtro della benzina che avevo fatto installare io nel 2006, la stagione prima di vendere la barca :sorr era marchiato Volvo invece che Mercury, ma sono perfettamente identici. Aperto il filtro aveva pietre di calcare dentro, sostituito il motore ha ripreso a funzionare perfettamente.
Se penso che il mecca ha smontato la testata senza controllare filtri ed immagino carburazione :OO
Dipende dal tipo di motore e dall'alimentazione, i diesel forse sono più longevi, da come vengono usati, se sistematicamente e regolarmente o per lavori gravosi o meno, da come viene curata la manutenzione e comunque entra sempre in ballo un'altra variabile imponderabile, sapete quando si dice il qlo :sorr
Le variabili sono veramente troppe per poter ipotizzare un jumero di opre che in linea generale indichino un'usura.
La mia BMW 320 mi da una velocità media generale di 54 km./h., sulla base della media a 150.000 km. il motore avrà girato 2.777,77 ore, la mia vecchia golf diesel 1.600 c.c. del 1985 ha percorso 500.000 km. senza problemi, 230.000 fatti da me ed il resto dal proprietario successivo, poi si è fermata sotto un camion, altrimenti, conoscendo il tipo ancora andrebbe, ma per me non è un criterio valido.


Quoto e straquoto :inchino :inchino
cioppi
ForumNautico.it
 
Messaggi: 405
Iscritto il: 14/08/2008, 9:03
Località: Messina

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda Dolcenera » 11/05/2012, 10:08

Cicciogommone ha scritto:Ti faccio il mio esempio. ho un motore 2 tempi del 97. calcola che generalmente a parte nel 2004..... faccio 20 /30 ore di navigazione a stagione. Il motore avendo 15 anni dovrebbe aver fatto circa 400-450 ore. A questo punto mi chiedo... come saranno le le reali condizioni del mio motore? :smt017


Dipende essenzialmente da cosa ne fai quando non sta in moto.

Per capirci, un motore di 15 anni con 450 ore che a fine uscita viene risciacquato con acqua dolce, magari spruzzato di CRC e ricoverato all'asciutto in box sarà come nuovo e comunque molto ma molto meglio conciato di uno che, a parità di moto ed età, viene buttato "as is" in cantina o peggio ancora lasciato alla boa.

In quest'ultimo caso probabilmente il cannotto di sterzo, la fusione del piede e le parti elettriche saranno alla frutta.
Avatar utente
Dolcenera
ForumNautico.it
 
Messaggi: 402
Iscritto il: 07/03/2007, 14:36
Località: Treviso

Re: ore funzionamento e vetustà motore

Messaggioda Dolcenera » 11/05/2012, 10:12

Fletcher ha scritto:Le uniche barche che arrivano a finire un motore sono quelle da lavoro, che escono ogni giorno, ma ci vogliono 10 anni.
Per avere un termine di paragone ho sentito che usano i taxi veneziani testando cosi ogni motore, credo cha ci siano proprio delle tabelle sull'affidabilità e la durata nel tempo.



Però sui taxi col cavolo che montano i piedi " diportistici"... non ci farebbero una stagione. :figo

In assoluto (e parlo di fb 2t) credo che il banco prova più duro siano le barche dei vongolari chioggiotti. ho visto motori DISTRUTTI ( e intendo con neppure una vite da salvare) dopo due-tre stagioni.
Avatar utente
Dolcenera
ForumNautico.it
 
Messaggi: 402
Iscritto il: 07/03/2007, 14:36
Località: Treviso

Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

SEO Search Tags

durata motori marini      forum barche a motore site:www.forumnautico.it      mercruiser 5.0 mpi non mette in moto      motore marino fermo da anni      ore di funzionamento motore marino      quante ore puo fare un motore marino      quante ore dura un motore marino      ore di moto motori marini      ore motore nautico      

cron